3 indirizzi per un weekend in Alto Adige

Le nostre Dolomiti sono le montagne che tutti nel mondo ammirano, capaci di regalarci skyline suggestivi e atmosfere mozzafiato in ogni stagione. Ogni anno diventano sempre di più una destinazione trendy che non può mancare tra i nostri programmi estivi. In Alto Adige, i nomi storici del territorio e i nuovi hotel alpini hanno ogni genere di comfort. Sono vicini agli impianti di risalita per cominciare subito la giornata all’insegna dell’esplorazione, oppure lontani da tutto per sentire solo il silenzio degli alberi, hanno spa e piscine sensazionali con vista bosco e infine ristoranti gourmet o stellati. Ecco tre indirizzi per un fine settimana dedicato alla natura e al bien vivre.

Hotel Tyrol

Ci troviamo a Selva di Valgardena, raffinata località di villeggiatura estiva ed invernale, famosa per essere parte del “comprensorio sciistico Sellaronda”, il più ampio delle Dolomiti.


L’unicità di questa “casa” ( il termine tipico e più adatto per definire il luogo) risiede nel fare sentire gli ospiti in un posto familiare dal mood alpino dove non mancano tocchi di contemporaneità, come la raffinata cucina gourmet e la spa di ultima generazione, seguiti dallo staff sempre pronto a coccolarci.

Del resto, la tradizione è un punto di forza intramontabile secondo i titolari Bibiana Dirler e Maurizio Micheli, che sono riusciti a mantenerla viva, arricchendola e migliorandola con i comfort contemporanei, come la spa dalle linee semplici e legata al territorio grazie alla scelta dei materiali tipici o il ristorante gourmet Suinsom (una tipica stube alto atesina) aperta anche al pubblico esterno, dove potete gustare i piatti della tradizione rivisitati in chiave moderna dallo chef Alessandro Martellini in un’atmosfera romantica ma allo stesso tempo conviviale.

Hotel Lamm

Incastonato alle pendici dell’Alpe di Siusi, al centro di un paesino medievale, l’Hotel Lamm di Castelrotto è tornato a splendere dopo un attento restyling che ha saputo conciliare il fascino della tradizione, leggermente rivisitato, con un design moderno ed elegante. Il ristorante Zum Lampl  è il tempio dello chef Marc Oberhofer, che ogni giorno regala specialità della tradizione altoatesina reinterpretate e create usando esclusivamente ingredienti locali, di stagione e di alta qualità provenienti dall’Alto Adige. Il bar annesso invece è il vero punto di riferimento per ospiti e non: dotato di grandi vetrate affacciate sulla piazza di Castelrotto è un punto eccezionale per osservare la vita del paese. Scenografica, all’ultimo piano dell’hotel l’oasi spa: un’ampia e raffinata area wellness.

Alpina Dolomites Health Lodge & Spa

Edifici in legno, pietra e vetro, inseriti perfettamente nell’ambiente coniugano design accattivante e vocazione eco dell’ Alpina Dolomites Health Lodge & Spa, hotel a 5 stelle della catena Leading Hotels of the World la cui struttura è all’insegna di una sostenibilità a 360°. Il Lodge è situato a Compatsch (1860 m), all’estremità occidentale dell’altopiano, vicino alla stazione a monte della cabinovia che da Siusi porta all’Alpe di Siusi. Se oltre alle passeggiate siete alla ricerca del benessere, è la scelta più giusta, grazie alla proposta olistica dell’Alpina SPA, fiore all’occhiello dell’hotel, premiata nell’ambito degli Spa Traveller Awards come Best Spa Hotel / Resort e per il miglior Programma Detox.

In copertina: Hotel Tyrol

®Riproduzione riservata

Autore

Condividi