Food tips: un primo piatto proteico

Quando si parla di come restare in forma nel migliore dei modi la forchetta gioca un ruolo fondamentale. Soprattutto oggi, in una condizione di parziale lockdown che ci impone di stare a casa, lasciarsi andare in cucina è una forte tentazione. Tuttavia, è possibile concedersi qualche sfizio grazie a lievi rivisitazioni delle ricette più caloriche.



Che siano primi, secondi o dolci, è fondamentale conoscere la percentuale di proteine che i pasti contengono: d’altro canto un’ alimentazione iper-proetica risulterebbe nociva per il nostro organismo. Le fonti alimentari di proteine si ricavano da alimenti di origine animale (carne, pesce, uova, latte e derivati), da legumi frutta a gusciosemi oleosi e cereali.  Inoltre, con i carboidrati e i grassi, le proteine costituiscono un macronutriente, ossia una categoria di sostanze il cui apporto deve essere regolare e dosato.

Anche questa settimana, vi consigliamo di seguito un ricetta nuova, leggera e divertente che si prepara in pochi minuti e dal risultato gustoso.



Trofie al pesto proteico 

Preparazione

Quantità: per 2 persone

Tempo:  20-25 minuti  

Difficoltà: medio/bassa

Pasto consigliato: pranzo

Ingredienti: 150 ml di acqua bollente; 2 misurini di proteine vegane  in polvere al gusto mandorla (45g circa) ; 3 mazzetti di basilico; granella di mandorle, 1 cucchiaio olio di oliva extravergine, 1 spicchio d’aglio; 500g di trofie (meglio se integrali o di grano saraceno); 30g di pinoli. 

Preparazione:

Mentre in una pentola riscaldata l’acqua per le trofie, mescolate due misurini di proteine vegane in polvere al gusto mandorla (consigliate quelle di Body&Fit) con 150 ml di acqua bollente. Arricchite l’impasto ottenuto con le foglie di 3 mazzetti di basilico fresco, una manciata di granella di mandorle e mezzo spicchio d’aglio per frullare il tutto in una ciotola (resistente, ad esempio di acciaio). Otterrete così un pesto fresco e leggero, ma soprattutto ricco di proteine  e povero di grassi. Dopo che l’acqua in pentola ha raggiunto l’ebollizione, buttate 500g di trofie per circa 4 muniti. Scolate la pasta ma conservate 1 mestolo di acqua bollente di cottura. Versate la pasta nella pentola, aggiungete il pesto e l’acqua calda conservata. Mescolate sino a distribuire il pesto in maniera omogenea. Servite il tutto con l’aggiunta di pinoli per decorazione e crackers integrali. 

Il bello di questo mix è che vi potete sbizzarrire a più non posso e allo stesso tempo incrementare il valore proteico ad un piatto quando non si hanno tempo o ingredienti necessari: create il pesto più in linea con voi.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi