5 libri per l’estate da leggere tutti d’un fiato

L’estate si sa, è la stagione in cui riusciamo a goderci di più i piaceri della vita. Complici le giornate lunghe e terse, le ore passate in spiaggia, il caldo che ci obbliga a rallentare i ritmi, riusciamo, a dedicarci a passatempi che spesso nel resto dell’anno non abbiamo modo di coltivare come vorremmo, fra questi non manca di certo la lettura.

Cosa c’è di più rilassante che leggere un buon libro con le onde del mare come sottofondo? Se ancora non avete deciso quali libri portare con voi durante queste vacanze, scegliete tra le nostre 5 proposte.

5 libri da leggere in vacanza

A voi cinque libri per l’estate da leggere tutti d’un fiato.

1 Riccardino, di Andrea Camilleri

Iniziamo con un’ode al maestro Camilleri, scomparso circa un anno fa. Tutti conoscono le peripezie del commissario Montalbano, e della sua splendida Sicilia. Questo libro ha fatto parlare di sé già prima che venisse pubblicato per diversi motivi. Innanzitutto perché l’autore ha inserito sé stesso tra i personaggi, poi perché è ben riconoscibile l’evoluzione di Vignata, luogo dove si svolgono i romanzi. L’ultima indagine del commissario riprende un caso già incontrato undici anni prima, in cui si intrecciano storie di mafia, politica e chiesa.

2 Mille splendidi soli, di Khaled Hosseini

Uno dei libri più letti degli ultimi vent’anni. Miriam e Laila sono le protagoniste di questo romanzo, ambientato nell’Afghanistan tra gli anni ’60 e il nuovo millennio, ma potrebbe essere la storia di mille donne afghane. Le due protagoniste, nonostante siano molto diverse tra loro, devono affrontare drammi e situazioni simili, troppo spesso subiti a causa dell’insubordinazione alle famiglie prima, e ai mariti poi. La loro amicizia, sarà la loro unica ancora di salvezza.

3 L’isola di Arturo, di Elsa Morante

Nel 1957 vince il premio strega il romanzo della Morante che racconta la storia di Arturo. Nato in una Procida fuori dal tempo, collegata alla Napoli del 1938 solo grazie a traghetti e cartoline, Arturo non vede l’ora di poter lasciare l’isola e vivere la sua vita. Un romanzo in cui l’importanza e la magia dell’isola, la rendono personaggio e protagonista dell’intera storia.

4 Possiamo salvare il mondo prima di cena, di Jonathan Safran Foer

L’autore, di origini ebraiche, utilizza metafore e riferimenti biblici per affrontare un tema attualissimo come il cambiamento climatico, e l’effetto che quest’ultimo ha sulla nostra alimentazione. L’autore non ha la presunzione di avere la risposta a tutti i problemi, ma con una lucidità disarmante inchioda il lettore e lo mette davanti a responsabilità che non possono essere ignorate.

5 Come un respiro, di Ferzan Ozpetek

Il maestro Ozpetek, torna a cimentarsi nella scrittura con una storia ambientata tra Roma e Istanbul, che parla di sentimenti e segreti irrisolti. Un intenso susseguirsi di colpi di scena che ricordano di quanto un’unica decisione può cambiare le sorti di una vita intera.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi