Atelier des Grandes Dames. Con Veuve Clicquot le donne in cucina si fanno strada

Veuve Clicquot, la famosa maison francese di champagne, ha fondato lo scorso anno l’Atelier des Grandes Dames, network che premia e supporta i talenti femminili dell’alta ristorazione. Questo “Atelier” rende omaggio allo spirito imprenditoriale femminile, ispirandosi alla fondatrice del marchio – quella Barbe Nicole Ponsardin, che a soli 27 anni prese le redini della Casa, divenendo la prima donna imprenditrice in Champagne – nonché alle donne che si stanno facendo largo in un universo decisamente maschile, nell’eno-ristorazione di alta qualità. Il progetto Atelier è rivolto alle chef talentuose, che hanno la capacità e la voglia di fare gruppo, per promuovere il talento femminile con l’impiego e la collaborazione fra professioniste. Quest’anno il Premio Donna Chef 2017 è stato assegnato a Caterina Ceraudo, del ristorante Dattilo nell’agriturismo di Strongoli, in provincia di Crotone. Caterina, assieme ai fratelli, è cresciuta in un contesto culinario, il padre Roberto, infatti, ristrutturò nel 2004 un vecchio frantoio, creando un grazioso agriturismo con annesso ristorante di grande qualità, dove adesso lei regna come chef indiscusso. Laureata in enologia, Caterina è stata allieva di Niko Romito e della sua Scuola di Alta Formazione in Abruzzo, la sua cucina si distingue per sapori raffinati e per l’utilizzo di prodotti eccellenti e inoltre unisce ricette della tradizione natia con la creatività moderna. La chef calabrese, grata per il premio, ha evidenziato le difficoltà delle donne nel mondo della ristorazione di alta qualità a causa di falsi pregiudizi e si è augurata di essere d’esempio per le giovani iscritte alle scuole di cucina. Con Caterina Ceraudo sono 13 le donne chef dell’Atelier Des Grandes Dames, inoltre Veuve Clicquot è anche sponsor ufficiale della guida Michelin per il 2017.

www.veuveclicquot.com
®Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata