Belize: un paradiso da scoprire

Atolli, templi maya, grotte, acque calde e turchesi…Belize è una destinazione unica nella sua bellezza. Questo piccolo paradiso, situato in America Centrale, confina a nord con lo stato messicano di Quintana Roo, mentre a est si affaccia sul Mar dei Caraibi e sul Golfo dell’Honduras. La lingua ufficiale è l’inglese, ma lo spagnolo è utilizzato dalla maggior parte della popolazione. Abbiamo deciso di esplorare tutta la magia delle due principali isole coralline: Caye Caulker e Ambergris Caye.


Must-dive destination: Caye Caulker

Caye Caulker è raggiungibile in barca o in aereo da Belize City. Ad oggi è ancora una destinazione piuttosto sconosciuta. Questa meta emergente è perfetta per sub e viaggiatori che cercano un’esperienza autentica, lontano dal solito percorso turistico battuto. L’isola vibra lentamente, scandita dal suo motto, “Go slow”, che riflette chiaramente l’atmosfera della città e la natura incontaminata. Per gli appassionati dell’avventura, la barriera corallina è superba e ci sono un sacco di escursioni organizzate dalle imprese locali. Noi abbiamo scelto di immergerci insieme a Frenchie’s, abbiamo programmato le varie immersioni locali e siamo partiti alla scoperta del Blue Hole, uno dei luoghi più emozionanti e “must dive” per i subacquei esperti. Si tratta di una gigantesca dolina marina resa famosa da Jacques Cousteau, che lo dichiarò uno dei primi cinque siti di immersione subacquea nel mondo.      Nascosta dall’incredibile effetto cromatico che abbraccia tutte le tonalità del blu e del verde, sotto la superficie dell’acqua c’è una suggestiva distesa di stalattiti monocromatiche, come una grotta sotterranea, priva di piante acquatiche e vita marina. Infine, a poche miglia dalla remota Blue Hole, Half moon Caye è una splendida gemma, uno smeraldo circondato da un infinito mare di turchese. La fuga perfetta per i sognatori. Al ritorno dal viaggio subacqueo è impossibile non fermarsi presso il molo di Frenchie’s per assaggiare il piatto di curry al cocco con gamberetti dello chef Kareem, il migliore dell’isola. Lo Street Food in Belize e’ diffuso e genuinamente favoloso.


Luxury escape ad Ambergris Caye

Dopo aver fatto il pieno di avventure acquatiche, tra squali e tartarughe e aver goduto i tramonti aromatizzati al rum e giornate piene di sport, è tempo di relax presso la Victoria House di Ambergris Caye, l’isola più grande del Belize e la “Isla Bonita” di Madonna. Entrando nei locali verdi del Victoria House è  inevitabile non sentire un’immediata felicità che solo i tropici possono dare agli amanti del mare. Abbiamo prontamente deciso di accogliere i rituali dell’hotel: la lezione di yoga mattutina e la sessione Spa.    Chiedete a Roxanne, il responsabile, i consigli per gli scrub biologici del corpo con prodotti locali e per i loro pacchetti di massaggi personalizzati. La nostra scelta è stata un trattamento di due ore comprensivo dello scrub per il corpo al caffè, un trattamento energizzante per il ringiovanimento della pelle e un massaggio all’olio di cocco organico locale. Le ville e le casitas del Victoria House Resort and Spa sono gestite da uno staff dedicato. Il resort con fronte oceano è inoltre dotato di un centro di attività acquatiche all’avanguardia con equipaggiamento per i sub, amanti del kayak o dello snorkeling. Le sue suite e le sue casitas con le loro amache maya, che oscillano nella brezza dell’oceano, conferiscono al resort un’atmosfera tranquilla, autentica e levigata.    L’isola stessa è una meravigliosa sorpresa. Ambergris Caye e la sua vibrante città di San Pedro è incantevole, colorata e rinfrescante, con una varietà di diverse sistemazioni possibili. Approfittando del noleggio di golf cart , siamo partiti all’avventura per esplorare le aree incontaminate alla scoperta della bellezza di Secret Beach. Circa quattro miglia a nord della città e tre miglia a ovest, Secret Beach è una delizia per gli amanti delle acque azzurre e trasparenti. Tavoli in legno semisommersi dove pranzare o bere che permettono di rimanere freschi mentre si socializza con le gente del posto. La spiaggia non è toccata dai progresso, solo poche cabanas colorate e niente elettricità. 

®Riproduzione riservata

Autore

Condividi