Boutique dal mondo: 6 store di tendenza

Da Copenaghen al North Carolina, da Dubai a Parigi, ecco gli indipendent store con proprie interpretazioni sulle tendenze.

Thanx God I’m a VIP

Lanvin e Chanel sono 2 dei brand che si possono trovare nella boutique parigina di Sylvie Chateigner e conservano, nonostante tutto, un aspetto decisamente moderno. Il suo approccio scrupolosamente curato ha reso lo store uno dei luoghi vintage più venerati e rispettati della città.

“I vestiti non sono interessanti solo perchè firmati Saint Laurent”, afferma Chateigner. “Non venderò mai una giacca imbottita sulle spalle, perchè non è adatta per questo periodo”.

12 Rue de Lancry, 75010, Paris 


Sylvie Chateigner e il suo partner Amnaye Nhas al Thanx God I’m a VIP © Mathias Depardon

Holly Golightly

Nessuno incarna lo stato d’animo della moda massimalista meglio di Barbara Maj Husted Werner, la proprietaria della boutique Holly Golighlty di Copenaghen.

“Ho un intransigente approccio nei confronti dei pezzi che scelgo – infatti, considero quelli che personalmente mi piacciono e quelli che penso possano interessare ai miei clienti” dice Barbara, il cui negozio è familiare ed eclettico allo stesso tempo. 

Borgergade 17B, 1300 Copenhagen K  


Barbara Maj Husted Werner, proprietaria de Holly Golightly © Rasmus Weng Karlsen

Alára

“Le persone non vengono qui in cerca di pezzi basic, bensì glamour”, afferma Reni Folawiyo, fondatrice del nigeriano concept store Alára.

Situato nel fiorente quartiere di Victoria Island di Lagos, il negozio è il sogno di qualsiasi amante del design: un edificio teatrale su più livelli, progettato dall’architetto ganese-britannico David Adjaye, il quale ospita un eclettico mix di moda, arte, arredi e oggetti decorativi – alcuni provenienti dall’Europa, mentre molti altri provenienti da differenti parti dell’Africa, comprese le montagne del Marocco.

Dietro la suggestiva facciata di vetro, gli oggetti sono posizionati in stile espositivo: il primo piano è dedicato alle etichette di abbigliamento femminile, come YSL, Dries Van Notes e Duro Olowu, anche se sono gli abiti al ginocchio della nuova collezione di Kenneth Ize a incarnare l’ethos di Alára.

 12a Akin Olugbade Street, Victoria Island, Lagos


Alára proprietaria del Reni Folawiyo nel suo emporium di Lagos © Lex Ash

Tiina the Store

Se Georgia O’Keeffe avesse aperto un concept store a Tokyo, avrebbe potuto essere molto simile al negozio che Tiina Laakkonen ha creato – non nella capitale giapponese, ma a Amagansett sulla South Fork degli Hamptons.

Austericamente chic, l’omonimo negozio di Laakkonen è il culmine di una sfavillante carriera nella moda – infatti, la proprietaria ha lavorato nello studio di design di Chanel, come stilista per Vogue e come modella per Alexander McQueen.

Oggi vende i pezzi dei più esclusivi fashion designers del mondo – con molti dei quali ha anche legami personali.

216 Main Street, Amagansett, NY 11930


Tiina Laakkonen nel suo store © Mark C O’Flaherty

The Cartel

“È sempre stato difficile comprare vestiti interessanti a Dubai”, afferma la pluripremiata architetto, diventata art curator e proprietaria di una boutique, May Barber.

Oggi, tuttavia, si è creato un movimento indirizzato verso la moda in città. E in prima linea vi è The Cartel, uno dei più audaci store di Dubai, nato dalla passione per la moda all’avanguardia di Barber.

“The Cartel è una casa creativa, una galleria e uno studio di design, nonchè un incubatore di start-up di moda e, naturalmente, una boutique multimarca”.

Building 9, Showroom 105, Dubai Design District, Dubai


May Barber nel suo store di Dubai © Siddharth Siva

Capitol

Una boutique su due piani nel cuore di Charlotte, nel North Carolina, potrebbe non essere il posto più ovvio per trovare la risposta a Colette o Dover Street Market. Capitol è un emporio di 6,000 metri quadrati, pieno di marchi di moda, alta gioielleria, accessori di culto e perfino couture.

Linee poco conosciute e pezzi dei più importanti designer sono stati portati a Capitol sin dal suo inizio nel 1998.

“Noi facciamo le cose in maniera differente qui”, afferma Vinroot Poole. “Mentre a New York si potrebbe trovare l’ultima collezione di Balenciaga in nero, qui noi la offriamo in rosa. I nostri clienti vogliono pezzi unici e io voglio che i nostri clienti facciano delle scoperte qui e che si trattengano per un po’.

4010 Sharon Road, Charlotte, NC 28211


Laura Vinroot Poole © Weston Wells


Fonte: Financial Times, “Eleven of the world’s best fashion boutiques”, 19 Agosto 2020

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi