Carta si diventa Nexi: ecco cosa è cambiato

nexi-carta-si

CartaSì, la cui nascita risale circa alla metà degli anni Ottanta, è una delle società Italiane più grande nella gestione delle carte di credito (che ha però cambiato il suo nome in Nexi), insieme all’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (ICBPI) che fu fondata nel lontano 1939.

Il cambio di nome ha coinvolto ben 27 milioni di carte di credito gestite, ovvero clienti in Italia che hanno questo carta e si sono visti arrivare comunicazioni su questo cambiamento e sulle novità legate alle carte stesse.

La nascita di Nexi si è vista necessaria per semplificare i servizi e offrirne di nuovi ai clienti, in particolare per quelli che riguardano Internet e gli acquisti sul web. Se rimaneva il vecchio nome, CartaSì rischiava che il nuovo prodotto, più moderno e attento, alle esigenze dei clienti non venisse realmente percepito dai clienti.

Vediamo cosa è cambiato con Nexi.

Cosa è cambiato con l’avvento di Nexi

Nexi per famiglie e per le aziende

La carta Nexi viene offerta in diverse modalità: quella dedicata alla famiglia fra cui poter scegliere fra Nexi base per un utilizzo quotidiano, Nexi gold che ha alcuni vantaggi e servizi aggiuntivi, Nexi Platinum con un limite di utilizzo più alto delle precedenti e Nexi Black il top di gamma fra le offerte delle carte di credito.

Per le aziende, invece, c’è Nexi Business Commercial e Nexi Corporate.

Assistenza di Nexi: come funziona e che numero chiamare

In caso di furto e smarrimento non è cambiato nulla, i numeri attivi sono sempre gli stessi: 800 151616 dall’Italia e +39 02 34980020 dall’estero.

Carta di credito attiva: il passaggio da CartaSì a Nexi

Chi è già in possesso di una carta di credito CartaSì non subirà cambi di carta, sino alla scadenza. La carta può essere utilizzata senza problemi e senza modifiche al contratto.

Sito internet di Nexi

Il sito tramite cui vedere le spese effettuate e il saldo diventa www.nexi.it, le credenziali per accedere restano invariate se già in vostro possesso.

App di Nexi

Ormai tutte le banche e le carte hanno una App dedicata e di certo non manca per Nexi, da Mysi diventa Nexi Pay. Si scarica da Google Play o da App Store in caso di Apple.

© Riproduzione riservata