Checco Zalone: i film più belli del comico italiano

Checco Zalone è un comico italiano, nato a Bari nel 1977, che è riuscito coi suoi film a raccontare con il sorriso e la sua comicità innata, i pregi e i difetti della nostra società riuscendo a superarsi sia nelle trame dei suoi film sia nel box office, segnando volta per volta un traguardo sempre più importante alzando l’asticella dell’incasso dei suoi film.

Ecco i suoi film che hanno avuto più successo in questi anni.

5 film più belli di Checco Zalone

Cado dalle Nubi – 2009

Cado dalle Nubi è il primo film con cui Checco Zalone esordisce al cinema nel 2009. Lo ha portato al successo in breve tempo, un film comico amato da molti e allo stesso tempo odiato da altri. Come dichiarato dallo stesso Zalone nasce da uno spunto autobiografico.

Che bella giornata – 2011

Dopo il sorprendente esordio di due anni prima, nel 2011 Che bella giornata sorprende tutti arrivando a incassare ben 43 milioni di euro. Il film rappresenta la pietra tombale del cinepanettone, dimostrando di avere una comicità nazionalpopolare alla portata di tutti. Checco Zalone ripropone troppi elementi già visti in Cado dalle nubi.  Uno Zalone che, va detto, ha dalla sua un pizzico in più di malizia.

Sole a catinelle – 2013

Sole a catinelle completa la “trilogia meteorologica” della coppia Nunziante-Medici, con i titoli ad esprimere con onestà gli intenti degli stessi film.  Poco scurrile e sempre più cinico, agevolato da una serie di gag esilaranti e giochi di parole brillanti, il personaggio di Checco Zalone perde l’alone dell’ingenuità e la giustificazione dell’ignoranza, imponendosi come un consapevole e cinico arrivista, incapace di educare e crogiolarsi in un comodo e immeritato benessere.

Quo Vado? – 2016

Quo Vado? il miglior film di Checco Zalone. Il mito sacro del posto fisso, quasi un’entità divina da venerare sempre e comunque, spinge Medici a guardare l’Italia dall’esterno e a ridere delle nostre disgrazie come solo le migliori commedie riescono a fare. Irriverente e disinibito, Quo Vado?  Ciliegina sulla torta quel record di incassi davvero difficile da eguagliare e superare.

Tolo Tolo – 2020

Tolo Tolo farà storcere il naso a chi si aspetta la solita pacca sulla spalla da Checco Zalone. Perché Tolo Tolo non è un bentornato. È un “vaffanculo”. Un film arrabbiato con la grettezza dei razzisti, con la burocrazia italiana, con i nostalgici del fascismo, con gli allergici al diverso. Per questo Tolo Tolo è forse il film meno riuscito dal punto di vista comico, ma che rientra comunque nei film più belli di Chezzo Zalone. Noi applaudiamo il coraggio.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi