Cravatte: come indossarle e abbinarle ai tuoi look

Le cravatte sono un accessorio che fa una enorme differenza nell’outfit di un uomo. La sua posizione centrale nella figura, completa il look, ma denota anche la personalità di chi la indossa rendendo l’outfit originale e riconoscibile. Oltre a definirne eleganza e stile!

Come indossare la cravatta

Indossare la cravatta è da sempre simbolo di professionalità di un uomo, ma negli ultimi tempi la tendenza è quella di indossarla anche per arricchire l’abbigliamento semi-casual, dando un tocco di eleganza e personalità anche alle mise più semplici.

In questo articolo troverete dei consigli utilissimi per riuscire a scegliere la cravatta giusta da abbinare ai vostri look sulla base di 4 fattori:

  • occasione
  • stagione
  • forma
  • colori

In base all’occasione

Nelle occasioni di lavoro o in occasione di eventi formali, le cravatte dovrebbero avere dei colori neutri di base, come il grigio, il blu, il bordeaux, il nero o il malva. Mentre la fantasia deve essere discreta, come micro pattern, pois, righe, ma potrebbero restare anche in tinta unita. Per il tessuto, invece, la seta darà sicuramente un tocco di lucentezza ed eleganza.

In un ambiente più casual e informale, invece si possono indossare cravatte a fantasia ripetuta o piccoli loghi abbinandole eventualmente, anche con degli abiti spezzati. In questo caso la scelta del tessuto può anche virare sul cotone.

In base alla stagione

Fermo restando che la scelta migliore, soprattutto nelle occasioni formali, è la seta, è importante scegliere la cravatta anche in base alla stagione in cui si intende indossarla. In estate, in situazioni poco formali, si può pensare di indossare una cravatta in popeline di cotone oppure in lino, e scegliere toni di colori accesi e freschi.

In inverno si può optare, invece, in cravatte in lana prediligendo colori scuri, se proprio volete un tocco pop, allora scegliete un motivo floreale.

In base alla forma

Le cravatte hanno anche forme diversificate, e anch’esse hanno delle destinazioni d’uso precise.

La cravatta slim, ad esempio, è più casual, di conseguenza si può indossare sotto degli abiti spezzati e in tutte le occasioni non formali, oppure, ad eventi esclusivi. Essendo di una dimensione ridotta è necessario chela camicia abbia le punte del colletto più corte e ravvicinate.

La cravatta standard, essendo tale, si abbina perfettamente alle occasioni professionali e formali.

Infine, le cravatte più larghe possono essere indossate se il rever della giacca è più stretto, in modo da bilanciare le dimensioni.

Per entrambi i tipi di cravatta, l’ampiezza del colletto della camicia deve essere proporzionale alla grandezza del nodo.

In base ai colori

Le cravatte a tinta unita sono perfette da indossare sia con camicie monocolore, che camicie a fantasia, soprattutto in caso di colori neutri. Nel primo esempio è meglio puntare al contrasto, nel secondo si può scegliere la cravatta di un colore che riprende la fantasia della camicia.

Se si vuole indossare invece una cravatta dai colori accesi, allora è più indicato riequilibrare con una camicia a tinta unita di un colore neutro e delicato, come il bianco, l’azzurro o il rosa. 

© Riproduzione riservata

x

x