Creare un blog aziendale online: piano editoriale, piattaforma e tone of voice

Se il tuo sito aziendale manca di una sezione blog dovresti rimediare al più presto. Il blog serve ad aiutare la tua community, a migliorare il posizionamento del tuo sito e aumentare la tua awareness

Niente in comune con i siti personali dello scorso decennio: i blog oggi sono veri e propri prodotti editoriali creati spesso da professionisti del settore per conto di aziende e imprese. Non servono grandi strumenti: la sezione blog può tranquillamente essere ospitata su ogni sito web, purché il layout lo consenta.

Essendo il blog aziendale non pubblicato con carattere di periodicità, non è necessario che diventi una testata registrata né tantomeno che siano coinvolti giornalisti professionisti. Basta semplicemente che siano creati contenuti di alta qualità da persone competenti in materia.

I testi dovranno poi essere preferibilmente ottimizzati in ottica SEO. Analizziamo tutti gli strumenti di cui necessitiamo per creare un ottimo blog che possa avere buone ripercussioni sulle vendite e sull’acquisizione di nuovi clienti.

Piano Editoriale: cos’è e a cosa serve

Come spiega Rekuest, la web agency di Roma (https://www.rekuest.com), il primo passo da fare è stilare un piano editoriale. Sapendo quali e quanti articoli pubblicare sarà possibile procedere organicamente ed evitare ridondanti sovrapposizioni. Un piano editoriale dovrebbe indicare alcune informazioni fondamentali, fra cui:

Titolo dell’articolo
Metadati
Foto da inserire
Keyword trattate
Data di pubblicazione

Stilare un piano editoriale, quindi, ti aiuterà a mettere ordine fra le pubblicazioni e scegliere sempre le keyword più adatte alla tua attività.

Crea contenuti ricchi e di qualità

Molto probabilmente i temi di cui vorrai parlare saranno già stati affrontati da migliaia di altri siti in tutte le salse. Ecco perché i motori di ricerca premiano sempre la qualità e l’originalità. Il segreto è sempre quello di adottare una prospettiva diversa dai competitors e scrivere per l’utente. Lo scopo dell’articolo dovrebbe essere, infatti, quello di soddisfare una curiosità o risolvere un problema: basta un piccolo esercizio di immedesimazione e tanta voglia di scrivere.

L’articolo di blog dovrebbe essere sempre dettagliato e accurato, ricco di immagini e contenuti multimediali pertinenti. La lunghezza, poi, non sarà un problema: non è la quantità a fare la differenza per la maggior parte delle volte.

Ottimizza i tuoi articoli secondo i canoni SEO

È vero che il blog influenza positivamente il posizionamento, ma ciò avviene solo se i contenuti seguono alcuni parametri fondamentali. In primis c’è la scelta delle keyword, ovvero le parole chiave per cui il tuo articolo si indicizzerà e si posizionerà. È altrettanto importante organizzare l’articolo in paragrafi e sotto paragrafi di diversa rilevanza e utilizzare tag enfasi sulle parole più importanti meritevoli di particolare attenzione.

È altrettanto importante, poi, selezionare immagini di qualità, magari assolutamente originali e compilare i campi dedicati ai metadati. Questi ultimi in genere non vengono mostrati agli utenti ma sono le indicazioni per i motori di ricerca: più queste saranno dettagliate, più sarà facile ottenere i risultati sperati. Ma, a nostro parere, le regole fondamentali sono sempre due: scrivere per l’utente e immedesimarsi nelle sue necessità.

© Riproduzione riservata