Detox dai social? Possibile, se sai dove andare

Da poche settimane il docufilm “The Social Dilemma” firmato da Jeff Orlowski su Netflix è diventato virale. Il documentario cerca di disegnare con un punto di vista etico-sociale la iper-digitalizzazione in cui viviamo e che ci spinge e costringe a stare in simbiosi con i nostri smartphone che lampeggiano in continuazione segnalando continue notifiche in arrivo dai social. Il film sottolinea come oggi più che mai abbiamo un forte bisogno di metterci in modalità aereo e staccare del tutto, almeno per qualche giorno, da questa digital-life. Basta like, tag, regram: è ora di staccare la spina e dedicarsi davvero a noi stessi. Come?

Una delle risposte potrebbe essere qualche giorno da spendere in Alto Adige. Con una temperatura ancora mite, colori autunnali e profumo di montagna, questa destinazione offre ai suoi ospiti meravigliose strutture nel cuore delle Dolomiti: un equilibro perfetto che vi farà dimenticare di aver portato il telefono con voi. Ecco di seguito 3 idee interessanti per un digital detox completo.

Weekend romantico con alpaca nel giardino del Mi Chalet nel cuore dell’Alta Badia

Il Mi Chalet è la soluzione ideale per scacciare via le notifiche dalla testa e goderci il nostro/la nostra partner in completo relax. Tra i meravigliosi alpaca, una sauna interna, una esterna e un’idromassaggio che affaccia sulle dolomiti, lo chalet si presenta unico nel suo genere presso la località La Villa. Non solo animali particolari e paesaggi mozzafiato: all’interno dello chalet la coppia può gustare le prelibatezze del Sud-Tirol preparate da una chef a domicilio pronta a cucinare le peculiarità con prodotti locali a qualsiasi ora del giorno. Ricevere il buongiorno da animali dolci e teneri è finalmente possibile, anche a 1600 metri di altitudine: nello chalet vive una famiglia di alpaca addestrata nel migliore dei modi che pascolano nel giardino a tutte le ore del giorno, diventando i veri protagonisti della struttura.


Detox nella Forest Sauna delle Josef Mountain di Avelengo

Si tratta di un detox vero e proprio. Costruito in legno su tre piani, “Josef Mountain Resort” permette di risvegliarsi letteralmente nel bosco che si unisce alla struttura grazie ad una passerella pedonale. Nell’hotel si trovano due sale ispirate ai 4 elementi naturali (Acqua & Cristalli, Fuoco & Legno), un percorso Kneipp ed una magica sky terrazza. Per non farsi mancare nulla, quest’ultima è caratterizzata da una piscina riscaldata che permette agli ospiti di “nuotare nel bosco”. Il resort offre anche percorsi sensoriali outdoor da percorrere a piedi scalzi che assieme a rituali rigeneranti regalano un’esperienza unica a “tu per tu” con la natura.


Spa con vista sulle montagne nella Suite Deluxe dell’hotel Lamm di Casterlotto

Un alp-detox da svolgere su lettini di cirmolo nella spa lounge sulla terrazza e un mozzafiato rooftop sky pool, saune finlandesi e bagno turco, la struttura è ideale per ritrovare un punto di incontro tra anima e corpo. Per un relax più esclusivo con l’offerta “Travel safe – Schlern Suite Deluxe con mini spa” si può prenotare notte (ma si può anche prolungare il soggiorno) con aperitivo di benvenuto in camera, ricca colazione con un’ampia selezione di prodotti di qualità altoatesini, cena a più portate cucinata dallo chef Marc Oberhofer, mobilcard “Ferienregion Seiser ALM LIVE” per l’uso gratuito del trasporto pubblico, borsa wellness ma soprattutto un’area benessere privata e sicura in camera e sulla terrazza per rilassarsi indisturbati godendo del meraviglioso panorama.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi