Dinosauri: i 4 più cattivi predatori mai esistiti

- Advertisement -

I dinosauri sono creature che da sempre affascinano migliaia di persone e anche il grande pubblico che ha potuto apprezzarli come protagonisti di numerose pellicole cinematografiche o che possono ammirarli in ricostruzioni o reperti in molti musei di storia naturale.

Non solo i dinosauri sono anche fra i giochi preferiti dei bambini e presenti nei loro cartoni animati preferiti.

Certo è che molti generi di questi grandissimi cacciatori sono stati davvero spaventosi e pericolosi.

Ecco nello specifico i 4 dinosauri più cattivi e spietati di sempre.

1. Spinosauro, il più grande dinosauro della storia

Fra i dinosauri carnivori più grandi di tutti c’è di certo lo Spinosauro che poteva raggiungere i 18 metri di lunghezza e pesare fino alle 9 tonnellate, chiamato così proprio per via delle spine che percorrevano la sua schiena e che potevano arrivare anche a più di due metri di lunghezza. Era un dinosauro in grado di nuotare e che si nutriva prevalentemente di pesci presso i fiumi.

2. Tyrannosaurus Rex, il dinosauro più cattivo mai esistito

Il Tyrannosaurus Rex, anch’esso di dimensioni imponenti (la sua lunghezza poteva raggiungere i 12 metri per un peso di quasi 7 tonnellate), aveva un cervello molto sviluppato, denti affilati e arti inferiori lunghi che gli permettevano di correre veloce. Era un abile predatore proprio grazie alla sua dentatura affilata ma spesso aveva la tendenza ad approfittarsi di prede cacciate da altri animali.

3. Velociraptor, il dinosauro più veloce di tutti

Fra i più veloci dinosauri si ricorda sicuramente il Velociraptor che già per il suo nome rimanda alla parola latina “velox” ovvero veloce; “raptor” invece fa riferimento al suo essere predatore. Pur non avendo delle dimensioni così eccessive (fino a 2 metri di lunghezza e un peso massimo di 15 kg) e anche se nell’immaginario collettivo non è possibile credere che sia stato un dinosauro feroce, in realtà è probabile che questa specie fosse molto più intelligente delle altre nel cacciare le prede, avvantaggiata anche dall’artiglio ricurvo utilizzato per imprigionarle.

4. Carcharodontosaurus, il superpredatore dalla grande velocità

La specie dei dinosauri Carcharodontosaurus si divide in due: Carcharodontosaurus saharicus e il Carcharodontosaurus iguidensis.Il suo nome significa “rettile dai denti di squalo”, nome che ne identifica la sua ferocia grazie alla dentatura (12 cenimetri) che aveva e alla grande velocità.Era lungo circa 13 metri e altro oltre 5 metri di altezza, con un peso intorno alle 8 tonnellate. Il cranio di questo dinosauro è di 1,66 metri, misura che deriva da un ritrovato dello stesso da parte di un paleontologo statunitense nel 1995.Si nutriva di dinosauri erbivori, come i sauropodi, uno dei più grandi mai esistiti.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi