Fenomenologia dell’inconsueto: La Brogue con suola in EVA di Yab

Secondo Jean Paul Sartre, vi sono tre concezioni relative all’abito. L’indumento può produrre, magicamente, la persona; oppure è la persona che con il suo carisma determina l’indumento e attraverso di esso si esprime; infine, fra la persona e l’indumento si crea una relazione, una sinergia. In ogni caso, la moda, è e resta, un fatto culturale, prodotto creativo in cui il sociale e l’individuale interagiscono in modo talmente stretto da fondersi. Per il semiologo è un lavoro, per chi la sperimenta tutti i giorni o la crea è intuizione, spirito ludico, capacità di cogliere le correnti dei tempi che mutano, di interpretare la psicologia di massa. È chiaro, ad esempio, nel maschile, che nessun codice del classico sia rimasto al suo posto. Al contempo, però, le fondamenta del vestire maschile sono irrinunciabili, ogni processo di “smontaggio” e “ricostruzione” parte da assunti universalmente noti. Eppure, riesce a esprimere l’inatteso. Come una Brogue, archetipo della scarpa maschile declinata nelle sue due versioni Derby e Francesina. Vederne una con la suola in EVA colorata è un’iperbole. Se è vero, come si dice, che gli oggetti di moda sono funzionali a rappresentare simboli, la Brogue creativa di Yab è espressione di un desiderio anticonformista. Siamo seri, ma non prendiamoci troppo sul serio. Giochiamo. Usciamo dalle griglie dell’imperativo ed entriamo in un contesto di maggiore ironia. Ecco quindi che la scarpa emblema del classicismo mantiene la coda di rondine, l’allacciatura alta e i crismi della costruzione, lasciando spazio alla lana stretch. E montando, anziché il solito cuoio, una suola in Etilene vinil acetato, ovvero il materiale active per eccellenza. Burgundy per la scarpa optical in Prince of Wales e pelle nera; verde e panna per il modello in tweed su base testa di moro. Due opposti contemperati dall’estetica iconoclasta, che abbatte gli schemi, smonta il consueto, costruisce nuove aspirazioni. Diverte. Perché anche l’uomo, ormai, si veste per divertimento, per vezzo, per cercare stimoli nuovi e stupire. Sé stesso prima ancora degli altri.

www.yabshoes.com

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata

x

x