Joker contro tutti, ed è subito Toto Nomination

- Advertisement -

Hollywood è in fibrillazione in questi giorni per la notte più attesa dell’anno, la favolosa notte degli Oscar dove, a giudicare dai pronostici, il gioco si farà veramente duro. In lizza per la mitica statuetta dorata nella 92esima edizione dei premi più
ambiti della settima arte, svettano quest’anno: Joker, The Irishman e C’era una volta…a Hollywood, ovvero la terna composta da Todd Phillipps, Scorsese e Tarantino.

Sarà sicuramente una bella sfida fra titani: il favorito con 11 nomination al suo attivo, è il film della Warner sul pagliaccio killer della Marvel con Joaquim Phoenix, bad guy della scena cinematografica a stelle e strisce, protagonista di un’interpretazione da brivido, maledetta, eccezionale. Ha fatto incetta di nomination anche ‘1917’ di Sam Mendes (10 in tutto) mentre De Niro a sorpresa non ha ottenuto alcuna nomination che invece sono andate ai colleghi Al Pacino e Joe Pesci per il kolossal sulla mafia del regista di ‘Taxi Driver’ tratto da un magnifico romanzo.

Nella rosa dei migliori attori candidati all’Oscar spiccano invece Banderas per ‘Dolor y Gloria’ di Almodovar, e Jonathan Pryce per ‘I due papi’ che è candidato all’oscar per il miglior attore non protagonista con Anthony Hopkins. Una manciata di nomination fra cui quella al miglior film se l’è accaparrata ‘Le Mans 66-La grande sfida’.

Fra le donne Renée Zellweger (che ai Golden Globe si è presentata con uno strepitoso lungo color lavanda di Armani Privé e che ha annunciato che potrebbe ripetere il miracolo Bridget Johnes), per il film ‘Judy’ è l’avversario da abbattere in gara per l’Oscar alla miglior interpretazione femminile al quale sono candidate altre attrici illustri come Scarlett Johansson per ‘Storia di un matrimonio’ titolo di Netflix che si presenta agli Oscar con ‘The Irishman’ e con ‘Storia di un matrimonio’ e : Saorsie Ronan per ‘Piccole donne’, film di Greta Gerwig, una delle più accanite paladine del Metoo, che è candidato anche a migliore colonna sonora e a migliori costumi. Nella rosa delle grandi dame del cinema in pole position per l’Oscar non mancano Charlize Theron per il film femminista ‘Bombshell’ tratto da una storia vera ambientata nel mondo dello showbiz, per il quale Margot Robbie, brand ambassador di Chanel, potrebbe aggiudicarsi la statuetta come miglior attrice non protagonista.

E’ in corsa per lo stesso premio anche la bravissima Kathy Bates (la ricordiamo in ‘Misery non deve morire’ e ‘Pomodori verdi fritti’) per il film ‘Richard Jewell’ della Warner diretto da Clint Eastwood su un caso di cronaca americana che destò scalpore. Il miglior film straniero potrebbe essere (ce lo auguriamo!) ‘Parasite’ di Bong Joon-Ho, già incoronato ai Golden Globe e Palma d’Oro a Cannes, da non perdere per la sua feroce e magistrale critica sociale al vetriolo, perfetta per questa fase storica di gravissime sperequazioni nella distribuzione della ricchezza nel pianeta. Il film è candidato anche all’Oscar come miglior film e anche per la regia.

JoJo Rabbit titolo della Walt Disney e incantevole pellicola sull’antinazismo in chiave childish, potrebbe aggiudicarsi varie statuette, fra le quali migliore attrice non starring (Scarlett Johansson).Una piacevole sorpresa è la candidatura di ‘Cena con delitto’ per la miglior sceneggiatura originale.

In copertina: Joker. Ph.-Nico-Tavernise-Copyright-©-2019-Warner-Bros.-Entertainment-Inc.-All-Rights-Reserved-4-TM-©

®Riproduzione riservata

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi