Lavare barba: come lavarla in maniera corretta

Quando un uomo decide di farsi crescere la barba, è importante che sappia fin da subito come curarla, ma soprattutto che abitudini adottare per avere un risultato soddisfacente. Lavare la barba è sicuramente una pratica che rientra nella routine quotidiana.

Mano a mano che cresce, la barba tende a diventare terreno fertile per batteri e a catturare microparticelle di polvere e polline. Per non parlare dei caldi mesi estivi, quando il sudore complica le cose. 

Il lavaggio quotidiano è essenziale per prevenire problematiche come prurito e forfora. Bisogna usare prodotti specifici, formulati proprio per lavare la barba. Devono essere delicati, ma devono anche ammorbidire, districare ed idratare. Non bisogna mai usare i normali shampoo o bagnoschiuma perché sono prodotti molto aggressivi e quindi irritanti.

Scopriamo insieme step by step come lavare la barba correttamente.

Come si lava la barba? Vediamolo in 4 step

Bisogna in primis bagnare la barba con acqua alla giusta temperatura: deve essere tiepida, né troppo calda che danneggia i peli, né fredda che chiude i pori.

Il secondo step è il sapone da applicare in piccola quantità sulla barba, massaggiando delicatamente con movimenti circolari usando la punta delle dita.

Il terzo step è il risciacquo che deve avvenire sempre con acqua tiepida. È importante togliere bene tutti i residui di sapone, andando dall’alto verso il basso.

Dopo la lavatura si passa all’asciugatura. Non è consigliabile usare il phon, meglio un asciugamano. Il phon, infatti, danneggia i peli con la sua alta temperatura. Infine, bisogna passare l’olio per la barba e spazzolare per metterla in ordine.

Un’ultima accortezza è quella di utilizzare una colonia profumata per la barba, ma questo è un dettaglio molto soggettivo.

Ogni quanto lavare la barba?

Sarebbe buona abitudine lavarla quotidianamente, o almeno ogni 2 giorni. La barba si sporca facilmente in particolare se si fa un lavoro a contatto con polvere o altre sostanze come ad esempio cemento. E’ bene tenere alla larga batteri e microbi e prevenire pruriti ed irritazioni, che qualora si verificassero potrebbero anche infiammare la pelle al punto di dover essere costretti a tagliare tutta la barba. Allora si che sarebbe un problema, per chi porta la barba magari da anni e fatica ad abbandonare questo look. L’importante è usare sempre prodotti specifici per la pulizia di barba e cute e farla con costanza!

© Riproduzione riservata