Storia del logo Adidas dalla nascita ad oggi

Adidas è il celebre brand fondato il 18 agosto del 1949 da Adi Dassler e identificato dalle tre strisce come logo, che oggi fanno parte della storia dei brand sportswear. Nacque con l’idea di fare la differenza nelle performance degli atleti e riuscì non solo in questo, ma anche nello stile della musica, della cultura e della sostenibilità.

Come nasce il logotipo Adidas, oggi icona delle scarpe più amate al mondo dagli sportivi? Ecco che vi raccontiamo la storia dalla nascita ad oggi.

Logotipo Adidas la storia

Storia di Adidas: 1924

Le scarpe sportive nascono in realtà molto prima del 1949 e della fondazione della società, quando Adolf Dassler e suo fratello Rudolf fondano la prima azienda calzaturiera con l’idea di produrre scarpe per lo sport che diano comfort agli atleti, ma anche sicurezza proteggendoli dagli infortuni.

Ecco nascere le prime scarpe con tacchetti per gli atleti, le stesse che nel 1928 indossò Lina Radke vincitrice dell’oro alle Olimpiadi. Il modello appariva con le strisce laterali, ma non tre, solo due. Il motivo è semplice, ovvero funzionale: infatti le due strisce laterali erano state poste nella zona centrale del piede atte a sostenere e mantenere la struttura della scarpa.

Storia di Adidas: 1947

Arriva la guerra e fra i due fratelli nasce una rivalità tale da dividerli, Rudolf fonda una sua azienda la RuDA, oggi conosciuta come PUMA, mentre Adolf fonda l’Adidas, il cui nome deriva proprio dall’unione del suo nomignolo e del suo cognome Adi Dassler

A questo punto Adolf non può più utilizzare le due strisce sulle sue scarpe e ne aggiunge una terza. Le tre strisce vengono messe su ogni articolo prodotto dall’azienda. Dovendo poi brevettare le 3 strisce come marchio, Dassler scopre che le stesse erano già state registrate da un’azienda finlandese. Non si da per vinto e convince i fondatori a vendergli il logo per una cifra che oggi corrisponde a circa 1.600 €.

Storia di Adidas: 1970

La strada del successo di Adidas è tutta in salita, migliorano i materiali e le strutture del design sempre alla ricerca di forme ergonomiche. Sino ad arrivare al 1970 quando iniziano ad usare la gomma in EVA. Questo utilizzo migliora le prestazioni delle calzature.

La concorrenza ovviamente non è da meno, soprattutto da parte di PUMA, a questo punto l’azienda decide di reinventare il proprio brand creando anche un logotipo Adidas che sia più dinamico, all’avanguardia e che mostri un’immagine rinnovata di sé al mondo.

Ecco nascere il Trifoglio: 3 foglie che si uniscono a creare la figura di una pianta, tagliata al centro in orizzontale a creare le 3 strisce.

Il Trifoglio Adidas oggi è legato alla linea Originals che offre calzature classiche e abbigliamento casual

Storia di Adidas Anni ‘90

Adidas non smette mai di crescere e segue l’evoluzione tecnologica delle scarpe e negli anni ’90 col grande successo della collezione ZX introduce il brand Equipment, linea che nasce per soddisfare le esigenze di performance dei diversi atleti, con le 3 strisce che tornano ad essere fondamentali per la funzione pratica che hanno avuto in passato.

Ricordiamo ad esempio i modelli EQT dove le 3 strisce del logotipo Adidas sono integrate nel sistema di allacciatura. Ai lati del piede si avvolgono una serie di corde con lo scopo di offrire maggiore stabilità

© Riproduzione riservata

x

x