Matteo Garrone per Dior – lo short movie ispirato al mondo dei Tarocchi

Maria Grazia Chiuri (direttore artistico di Dior) affida ancora una volta la regia dello short movie a Matteo Garrone per interpretare la collezione haute couture primavera estate 2021, ispirata al mondo dei Tarocchi.

Cosa vuoi sapere”
Chi sono”. 

Una cartomante interroga i tarocchi mentre una giovane donna con cappellino nero e veletta si lascia predire il futuro. La Papessa della carta prende corpo all’interno di una castello avvolto dalle atmosfere oniriche che regala Matteo Garrone, il regista che con Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa di Dior, ha già collaborato allo scorso Fashion Film Festival. 

Le Château du Tarotè la storia fiabesca, perfettamente nelle corde del grande regista romano, che interpreta il mondo divinatorio ed esoterico dei tarocchi; nelle stanze del Castello di Sammezzano in Toscana si manifestano gli arcani maggiori in abiti Dior, quelli che formano la collezione Haute Couture Primavera Estate 2021.

 



Dopo la prova della carta della Giustizia, in un abito chiffon verde bosco, si apre una stanza che rivela il lato maschile della figura che si aggira nel luogo incantato; l’appeso indica la strada, una porta segreta che s’apre alternando spazi in cui lo yin e lo yang si susseguono. Sontuose stanze vellutate e illuminate dalle soli luci delle candele, fanno da sfondo ad ambigui contatti tra i personaggi fantastici. 

E’ nella luce blu di Garrone che si infittisce il mistero, l’ambientazione arcana; la carta della Luna, dal luminoso e iridescente manto lungo, accompagna la protagonista (Agnese Claisse, figlia di Laura Morante) all’incontro col destino, in una grande vasca vaporosa, dove le due energie opposte si incontrano, si attraggono, si uniscono fino a fondersi. 


Come sempre Matteo Garrone stupisce nel suo habitat cinematografico, riesce a dare vita agli abiti Dior col suo tocco magico e incantato. Divinazione, esoterismo, magia, hanno da sempre affascinato Christian Dior, lo sappiamo dalla sua biografia che racconta gli incontri, spesso decisivi, con le veggenti: “Sarà fantastico! Questa casa rivoluzionerà la moda”.

“In tempi incerti, pensare che esista il soprannaturale, qualcosa che sia al di là del nostro controllo, e che appellandosi a certe forze si possa conoscere il futuro, è rassicurante. L’ignoto spaventa tutti, e se non è ignoto il momento che stiamo vivendo oggi, allora non so cosa possa esserlo» racconta Maria Grazia Chiuri, che ammette di essersi fatta leggere le carte in questi ultimi tre mesi. 

Sia Matteo Garrone che Maria Grazia Chiuri, dopo il secondo lavoro di successo insieme, ammettono entrambi di aver avuto una predilezione per una determinata carta, quella che tutti temono quando invece il suo significato ha una valenza positiva, determinando un cambiamento, un rinnovamento, una rinascita. E’ la carta della morte, vestita di un meraviglioso long dress plissettato in garza grigio e oro con cristalli ricamati e cappuccio. E che sia di buon auspicio.

Dior Haute Couture Spring Summer 2021 Collection



© Riproduzione riservata

x

x