Moda sostenibile: Hand Picked

Il brand presenta a Pitti Uomo 97 una collezione ispirata alla natura e ai suoi colori, una collezione completa e ampia in cui si riconferma un’estrema qualità dei materiali e una cura per i dettagli che solo l’attenzione alla sostenibilità e il Made in Italy possono garantire. Abbiamo intervistato Franco Catania, Founder di Hand Picked e CEO di Giada Spa che ci ha raccontato come è nato il progetto.

Quando e come è nato il progetto Hand Picked?

Private label di Giada SpA, Hand Picked nasce nella PE19, presentandosi al pubblico con una capsule di 15 pezzi e una filosofia molto green. hand picked nasce dalla voglia di Giada nel mettere in campo tutto il know how acquisito in oltre 30 anni di attività che l’ha resa leader mondiale nel settore del denim di lusso

Come sta evolvendo dopo le prime stagioni?

Dopo il lancio a Pitti Uomo nel giugno 2018, Hand Picked oggi è  posizionata in oltre 250 punti vendita in tutto il mondo con una collezione che nella stagione AI20/21 è  composta da 117 capi tra pantaloni e top 

Quali sono i dettagli che rendono speciale la collezione?

I capi in collezione sono frutto di tanta ricerca, sia per quanto riguarda i materiali in prevalenza ecosostenibili, sia per quanto riguarda lo stile. Ogni pantalone, caratterizzato da una manifattura sartoriale, nell’intera filiera produttiva vede circa 80 passaggi per arrivare ad essere completo e un tempo di lavorazione  3/4 volte superiore rispetto a un qualsiasi altro 5 tasche. Giada, infatti, è sempre stata attenta ai particolari, dal sacco tasca con bordino logato, il nostro baffo – segno distintivo del brand – ricamato a punto pettine, bottoni e rivetti in rame martellato a mano, grograin cucito all’interno della bottoniera e l’innovativa salpa in appleskin.

Qual è il capo iconico della capsule?

Giada è famosa in tutto il mondo per il 5 tasche, per cui il capo che più ci rappresenta è il Ravello insieme all’Orvieto, ma anche altri capi con concezione comfort come il Colonna e il Vieste stanno riscontrando grande successo.

Quanto è importante la sostenibilità per il brand?

Hand Picked si basa sul concetto ecofriendly,  perchè riteniamo che la moda debba dare il proprio contributo nel rispetto e nella tutela dell’ambiente. oltre ai materiali, anche le diverse fasi di lavorazione sono all’insegna della sostenibilità. Infatti, oltre a riciclare il 60/70% dell’acqua, riutilizziamo gli scarti di lavorazione come la pietra pomice che viene impiegata nel giardinaggio, oppure il tessuto riutilizzato nell’industria automobilistica.

Il denim rappresenta il core business di Giada SpA, come è cambiato il mercato in questi ultimi anni?

il demin da tessuto utilizzato per la realizzazione di capi da lavoro, quindi indossati da operai, oggi è diventato un must have da indossare in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi contesto perché  la sua versatilità  lo trasforma da capo sportivo a capo elegante.

Le sfide e i progetti per il futuro?

Giada conta su una forza lavoro composta da circa 1000 addetti tra diretti e indiretti. personale specializzato e appassionato, con questa spinta, puntiamo a obiettivi sempre più ambiziosi e a mercati nuovi dove la richiesta di capi sartoriali si sta sempre più affermando.

®Riproduzione riservata

Autore

Condividi