Mosey x Luca Larenza

Il designer Luca Larenza incontra Mosey, Dj e produttore francese di fama planetaria. Un connubio tra moda e musica che ha dato vita alla speciale capsule unisex presentata a Parigi il 15 gennaio. Si tratta di una collezione nata dalla voglia di rintracciare luoghi o momenti, in cui la vita esce dalla routine ed entra nei meandri di una felicità spontanea.

I look progettati da Larenza e Mosey infatti toccano diverse suggestioni. Si parte dall’attitudine spregiudicata di uno spring-break tra Miami e Daytona Beach in Florida; da un guardaroba che assorbe le tinte e la spensieratezza di Cancùn o Purto Vallarta. Si passa alle giacche o ai bomber light dai motivi check elettrici che invece astraggono l’esuberanza cromatica e dissacratoria del dandismo black. Cardigan e maglie girocollo in morbido merino dall’effetto garzato con scritte agugliate, cappotti oversize e velluti a coste rimandano poi all’appassionato impegno sociale e intellettuale di fine anni sessanta. Ancora cardigan con filati a pelo lungo, ma stavolta rifrangenti e scintillanti, tributo allo Studio ’54 o più genericamente alla night-life dei club. 

Come commenta dichiara il designer Larenza “Io e Mosey abbiamo unito le forze per mandare un messaggio positivo e spensierato, che pur sempre però potesse venire considerato qualitativamente una massima espressione di know-how in fatto di abbigliamento maschile”. “Abbiamo percorso tutti quei momenti che in un modo o nell’altro segnano o hanno segnato l’abbandono dei doveri per avvicinarsi al fuoco dei piaceri del corpo e della mente. Alto e basso, cheap e chic, pop e ricerca, cuore e testa, con l’obbiettivo di produrre una collezione spontanea e rigorosamente Made in Italy”.

®Riproduzione riservata

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi