Notorius BIG: storia del rapper assassinato nel 1997

Notorius BIG è lo pseudonimo di Christopher George Latore Wallace, anche chiamato Biggie o Biggie Smalls: ma chi era?

Gli amanti del rapper sicuramente sanno quasi tutto di lui, mentre per tutti gli altri, ora vi raccontiamo di più.

Notorius BIG chi era?

Biggie è stato uno dei più grandi rapper della storia statunitense e del mondo. Nato il 21 maggio 1972 a New York,  da Violetta Wallace, insegnante, e George Latore, un politico, entrambi giamaicani. Il padre li abbandona però quando Christopher ha solo 2 anni e la madre si ritrova così a dover fare due lavori per crescerlo.

Il soprannome Big gli viene dato durante il periodo scolastico per via della sua robusta corporatura, studente modello in quanto eccelle in ogni materia, ma a soli 12 anni frequenta brutte compagnie e comincia a entrare nel mondo della droga e successivamente a spacciare. Siamo negli anni 80, quando il consumo di crack aumenta in maniera esponenziale.

Purtroppo non finisce qui, infatti Notorius Big inizia a spacciare sempre più di frequente e a 17 anni abbandona la scuola superiore. Nel 1989 viene fermato con un carico di armi e viene arrestato a Brooklyn e condannato in libertà vigilata a 5 anni, mentre solo l’anno dopo, nel 1990 viene di nuovo arrestato per non aver rispettato la libertà vigilata. Nel 1991 viene arrestato per possesso di crack nella Carolina del Nord e resta in carcere per 9 mesi per poi uscire su cauzione.

Il 9 Marzo del 1997 muore a Los Angeles perché assassinato con quattro colpi di pistola durante una sparatoria automobilistica

Nonostante i precedenti, Notorius Big ispirò molti rapper in America tanto da dedicargli anche un film in sua memoria nel 2009, dal titolo Notorius B.I.G.

Notorius BIG la carriera rapper

Biggie Smalls fece testi autobiografici e fu molto noto anche per la sua abilità nello storytelling.

Notorius Big pubblicò il suo primo album nel 1994 “Ready to Die” e gli viene dato il merito di portare New York a maggior visibilità dal lato musicale rapper. A seguire, l’anno dopo, forma il gruppo Junior M.A.F.I.A., con i suoi amici d’infanzia.

La sua carriera musicale, vista la sua morte precoce, non è lunghissima, ma nonostante la breve carriera è riuscito a vendere oltre 17 milioni di copie, dei suoi album e dei singoli da solista, questo contando esclusivamente le vendite negli Stati Uniti.

15 giorni dopo la sua morte, nel 1997, viene pubblicato il suo doppio disco che raggiunge subito il primo posto in classifica statunitense fra gli album più venduti. Non solo, nel 2000 vince anche il disco di diamante.

Oltre a questo, dopo la sua morte sono stati pubblicati altri 4 album, contenenti alcuni delle tracce, altri invece registrati quando Notorius Big era ancora in vita, ma mai pubblicati prima dalla Bad Boy Recors e pertanto inediti.

MTV classificò Notorius Big al terzo posto nella classifica dei più grandi Master of Ceremonies.

Autore

Condividi

Previous articleBeauty spa a km 0
Next articleBagnaia, rookie blasonato