Osprey annuncia la sua acquisizione da parte di Helen of Troy

Osprey, l’azienda leader nella creazione di soluzioni per il trasporto innovativo di alta qualità, ha annunciato di aver stipulato un accordo vincolante per l’acquisizione da parte di Helen of Troy. Il CEO e proprietario Layne Rigney si unirà a Helen of Troy e continuerà a guidare Osprey, la cui sede rimarrà ai piedi delle montagne  di San Juan a Cortez, in Colorado.



Il design innovativo del prodotto continuerà ad essere uno dei punti cardine del brand, così come il suo obiettivo di porsi leader nei prodotti più resistenti, progressisti, trasparenti e sostenibili al mondo. La dedizione di Osprey nel creare attrezzature best-in-class, ad alte prestazioni e con forte attenzione, riflette l’amore del marchio per  l’avventura e la devozione per la  vita all’aria aperta.

Scott Pfotenhauer, Chief di Osprey, dichiara: “Helen of Troy sa che per costruire un brand  solido e resistente è necessario un buon rapporto con i propri clienti, i dipendenti, la comunità e il pianeta. Infatti la combinazione di queste aziende sarà una forza nel settore  outdoor per gli anni a venire“.

Dopo 47 anni di progettazione di zaini, il fondatore, comproprietario e direttore  dell’innovazione di Osprey, Mike Pfotenhauer insieme a sua moglie Diane Wren, comproprietaria e membro del consiglio di amministrazione, hanno deciso di ritirarsi e  vendere l’azienda. “Non ci saranno cambiamenti radicali. Osprey continuerà a fare ciò che meglio sa fare: progettare e costruire prodotti eccezionali per i prossimi 50 anni e oltre“.

Inoltre, Mike Pfotenhauer e Diane Wren sono convinti che Helen of Troy condivida la loro cultura e i loro valori, in particolare l’impegno nei confronti dei propri dipendenti e dell’ambiente: Helen of Troy promuove un ambiente di lavoro inclusivo e diversificato e valorizza un sano equilibrio tra lavoro e vita privata.

© Riproduzione riservata