RANDOM IDENTITIES: PROLOGUE

RANDOM IDENTITIES, the first independent venture by Stefano Pilati YSL and Zegna creative director and is a platform that aims to define the space where people confidently identify, with new codes. Eschewing any branded element, the clothes, released with blackened labels, allow the garments to speak for themselves. As declared from the designer:” Abandoning the corporate structure has pros and cons. The corporate organization and the factory taught me life: from a creative and personal point of view. If you think big, then you need to know where to create big and how. This is why I wanted the logo of this new adventure to be a simple black band”. In this short film, Matt Lambert, who collaborated with Pilati on his debut event at SSENSE, creates a prologue that provides insight into a mix of individuals, who collectively serve as one of the main inspirations to Pilati with an intimate journey inside the means of identity ad probably he did: “ My life within big companies realities has been formative and destructive at the same time. The isolation from fashion that Berlin has given me, creates more objectivity in what I do. I’m not afraid. I had to wash many layers of my personality since I decided to go alone.”The RANDOM IDENTITIES collection will be re-stocked on ssense.com on Thursday, December 6th.

Random Identities è la prima iniziativa indipendente del designer Stefano Pilati, già direttore creativo di Yves Saint-Laurent e di Ermenegildo Zegna, una piattaforma che mira a definire lo spazio dove le persone si identificano con sicurezza e nuovi codici. Rifuggendo ogni elemento brandizzato, i capi sono prodotti con etichette oscurate e proprio questo fa sì che parlino da soli . Come ha dichiarato lo stesso designer “Abbandonare la struttura aziendale ha pro e contro. L’organizzazione corporate e la fabbrica mi hanno insegnato la vita: dal punto di vista sia creativo che personale. Se pensi in grande, allora hai bisogno di sapere dove creare in grande e come. Per questo ho voluto che il logo di questa nuova avventura fosse una semplice banda nera”. In questo breve film in cui Matt Lambert che ha collaborato con Pilati nel suo evento di debutto al SSENSE, crea un prologo che fornisce un’intuizione tra un mix di individui che collettivamente sono di aiuto a una delle principali ispirazioni di Pilati, facendo un viaggio intimo all’interno della nozione di identità come lui stesso probabilmente ha fatto “La mia vita all’interno di grandi realtà aziendali è stata formativa e distruttiva allo stesso tempo. L’isolamento dalla moda che Berlino mi ha dato crea più obiettività in quello che faccio. Non ho paura. Ho dovuto lavare molti strati della mia personalità da quando ho deciso di andare da solo”.

La collezione RANDOM IDENTITIES verrà riassortita su SSENSE.com a partire da giovedì 6 Dicembre.

© Riproduzione riservata

x

x