Scarpe da corsa uomo: non sono tutte uguali

Gli sportivi che amano correre lo sanno bene, non tutte le scarpe sono uguali e per distinguere bene i loro usi bisogna affidarsi al parere di un esperto.

Attualmente in commercio sono disponibili tantissime scarpe sportive, di seguito andremo a vedere le tipologie più gettonate dagli utenti, in modo da capire a cosa servono e quali sono le loro caratteristiche.

Scarpe da corsa (running)

Le scarpe da corsa per uomo, o donna, hanno la caratteristica di essere molto morbide e realizzate con design solitamente aerodinamici.

I materiali con i quali vengono realizzate le nuove scarpe da corsa di tendenza sono tutti molto confortevoli, permettono calzate rapide e su lunghe distanze consentono di non soffrire troppo di mal di piedi.

La chiusura ideale per questo tipo di scarpa sono i lacci, in quanto le chiusure strip o tramite zip non permettono di tenere ben salda la calzatura al piede. Ricordiamoci infatti che una calzatura seppur di qualità, nel momento in cui viene allacciata male, può causare infortuni non di poco conto.

Tra i modelli di scarpa da corsa più venduti è possibile individuare 4 macro-categorie.

  • Minimaliste: sono quelle scarpe con un peso veramente ridotto, che oscilla tra i 200 ed i 400 grammi, perfetti per chi ama compiere movimenti ripetuti e veloci. La suola è formata da un unico strato che tende a risultare più spessa nella zona del tallone. Alcune raggiungono pesi talmente ridotti da sfiorare i 250 grammi, vengono definite “superleggere” e sono perfette per i corridori più esperti, che ambiscono a gare e maratone di vario tipo;
  • Intermedie: rientrano in questa categoria quelle scarpe da corsa per uomo con peso relativamente leggero e con un ottimo livello di ammortizzazione. Non possono essere definite minimali in quanto al loro interno solitamente sono presenti dei supporti extra, rispetto ad una scarpa da corsa normale. Essendo strutturate in maniera particolarmente robusta, queste calzature risultano delle ottime scarpe da corsa per uomini con un peso abbastanza importante;
  • Super stabili: perfette per chi non ha un ottimo controllo del piede durante la corsa.

Queste scarpe risultano particolarmente adatte per chi tende a sovraccaricare la parte interna del piede, a causa di una postura scorretta o a seguito di un peso corporeo elevato;

  • Chiodate: che ricordano molto l’aspetto delle scarpette da calcio, in quanto la suola è ricoperta di tacchetti che permettono un ottimo grip sul suolo. Le scarpe chiodate rientrano tra le scarpe da corsa più usate durante le competizioni sportive.

Spesso le scarpe da corsa vengono confuse con quelle da passeggio, dette anche da “walking”, caratterizzate per avere un tallone arrotondato studiato appositamente per garantire un appoggio stabile e comodo.

Anche loro sono fabbricate con materiali di alta qualità, ma non necessariamente sono leggere tanto quanto quelle da corsa.

Scarpe sportive – Consigli utili per tutti i tipi di scarpa

Il primo consiglio per utilizzare al meglio le scarpe sportive è quello d’indossare sempre dei calzini, fondamentali non solo per tamponare il sudore ma anche per proteggere la pelle del piede dalle continue abrasioni date dalla parte interna della scarpa.

Se sentiamo che il piede fatica ad appoggiare correttamente nella parte interna della scarpa invece, potrebbe risultare utile l’intervento di solette o plantari.

Un consiglio importante è anche quello di alternare le scarpe, in quanto oltre a farle durare di più, ci permette di avere un paio sempre pulito a disposizione, anche mentre siamo impegnati a pulirne un altro.Questi consigli sono da ritenere validi sia per le scarpe da corsa uomo/donna che per quelle rientranti in tutti gli altri generi sportivi: tennis, passeggiata, calcio etc…

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi