THE INSIDERS @SIMONEDECHECCO FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE

Un raffinato scrigno rinascimentale, una primavera perenne: Benvenuti al Four Seasons Hotel di Firenze!
Entrandoci si avverte un timore quasi reverenziale. Immediatamente si respira una sensazione nuova e si viene avvolti da un fascino senza tempo. Una specie di trepidazione e l’impressione di avere di fronte qualche cosa di bello e unico.

L’Hotel si compone da “Palazzo Della Gherardesca”, del XV secolo, e da “La Villa”, ex convento del XVI secolo, che in passato sono stati villa urbana del Primo Ministro di Lorenzo de’ Medici e successivamente residenza papale, convento, residenza della
nobiltà fiorentina e palazzo di un vicerè egiziano che lo vendette quando gli fu proibito di insediarci il suo harem. Vicissitudini rocambolesche che aggiungono sapore all’incanto.

Tra le 116 camere e suite ho avuto il piacere di soggiornare nella 121, una “Renaissence Suite” al piano nobile, affaccio sul giardino del Borgo, affresco con putti quattrocentesci che fanno capolino da architetture prospettiche ed una vasca da bagno matrimoniale al centro della sale de bain. Très chic!

L’intero Hotel è immerso nel “Giardino della Gherardesca”, il parco privato più grande di Firenze, con i suoi 4,5 ettari di giardino è uno degli spazi verdi inesplorati e meglio concepiti della bella Firenze.

Impossibile non fare sosta al ristorante interno Il Palagio, soprattutto se a raccontare il menú è lo stesso Chef Stellato Vito Mollica, incontrato quasi per caso sotto l’ombra di un albero secolare. Io ho optato per un prelibato gazpacho con gambero e avocado, del rombo chiodato arrostito su crema di fagioli e cipollotti brasati ed una sfera di pistacchi con ciliegie al maraschino e sorbetto alla ciliegia.
Per i vini sono imperdibili i consigli del sommelier Marco Lami: incanterebbe anche il peggiore degli astemi!

Se a fine soggiorno desiderate rilassarvi nella beauty area The Spa, situata nella limonaia neoclassica, l’ideale é un Massaggio Mediterraneo, sbirciando attraverso le persiane la piscina esterna tra gli alberi del parco. Cosí facendo avrete decisamente dimenticato di essere a Firenze e di dover visitare la Galleria degli Uffizi o Piazza della Signoria.

www.fourseasons.com

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata