Tie-Dye, il must della primavera 2020

- Advertisement -

Un tempo il tie-dye era una cosa da scuola elementare, di lavoretti “fai da te” donati a genitori e nonni in occasioni speciali. In seguito, è diventato la cura alla noia da scuola media – una soluzione casalinga, fotogenica (e non troppo costosa) per ragazzini che preferivano ai braccialetti dell’amicizia le magliette abbinate. Ora più che mai questa tecnica è diventata un vero e proprio trend per la Primavera/Estate 2020. Infatti, il tie-dye si è aggiudicato il timone dei trend più fortemente desiderati di quest’anno, elevando la moda ad uno status nuovo, che si sta già diffondendo sulle nostre pagine Instagram e nei nostri negozi preferiti. 

La nuova mania inizia lo scorso Settembre (durante le passerelle Primavera/Estate 2020), quando R13, Prabal Gurung ed Eckhaus Latta presero d’assalto la Settimana della Moda di New York con pezzi fatti con questa metodologia. Certo è che questi articoli innovativi assomigliavano poco ai loro antenati.

Rispetto agli indumenti lavorati tie-dye degli anni scorsi che rievocano immagini degli anni ’60 e ’70, o ricordi di quando si intingevano a caso magliette scadenti in tinture ricche di colore, quello contemporaneo è un ibrido che sembra fresco e provocante. Una volta le sfumature distinte non si mescolavano per creare tonalità nuove ed efficaci; erano nettamente divise, fungendo più da stampa che da fusione cromatica.

Il risultato? Un trend dinamico, hot, che sembra pulito ma strutturato, anticonformista ma fatto su misura, all’avanguardia ma contemporaneo. La reinvenzione del tie-dye ci racconta una storia di enorme confronto: un paragone che però trionfa (decennio dopo decennio), che eleva (il nostro dilemma dello stile cupo attraverso una psichedelia di colori) e che funziona sempre negli anni (se abbinato correttamente).

Il tie-dye spesso è collegato alla puerile ricerca di piacere del party bus di Ken Kesey. Gli stilisti di numerosi brand però si rifiutano di porre fine a questo trend (esempio lampante: la collezione iconica di Loewe P/E 2020) e, siccome numerose personalità di spicco di ogni tipo se lo concedono, non è destinato meramente alle stagioni da festival. Anche se questo trend del 2020 è stato in lavorazione per tutta la durata dell’isolamento globale, esso ha già preso lentamente piede in molti negozi di moda (grandi e piccoli). Allo stesso modo, comprando articoli di design e convenienti, potrai dare un’incredibile occhiata alla perfetta composizione di tie-dye (e nel mentre mostrare a tutti i migliori look “off-duty”).

Ecco nella gallery seguente una vera full immersion!

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi