TOP TEN – @SIMONEDECHECCO – INVERNO SULLE ALPI

Cover:Alpina Dolomites Gardena Health Lodge & Spa

Inverno e neve. Silenzio e adrenalina.
Le Alpi affascinano da sempre per eleganza, dinamicità ed accoglienza.
Soggiornare lungo l’arco alpino può essere un’esperienza da percorrere, magari, a tappe che conquisterà sportivi e cacciatori di “belle vie”.

Alpina Dolomites Gardena Health Lodge & Spa, Compatsch  (Bolzano)
Una struttura architettonica che si fonde armoniosamente con il magnifico ambiente circostanze delle Alpi di Siusi.
A sorprendere gli spazi ampi e luminosi e la strepitosa vista panoramica sul più grande altopiano d’Europa.

Hotel La Perla, Corvara in Badia  (Bolzano)
Per gli amanti della buona cucina uno dei ristoranti più rinomati dell’Alta Badia è La Stüa de Michil, situato all’interno dell’hotel La Perla di Corvara, premiato con una stella Michelin. La cucina propone un menù realizzato con prodotti biologici, equosolidali e locali. Candele, opere d’arte originali e oggetti di antiquariato sono la cornice di questo ambiente intimo.

Alpenroyal Grand Hotel, Gourmet & Spa Dolomites, Selva Alta Val Gardena (Bolzano)
Considerato il miglior resort per lo sci in Italia, l’hotel offre facile accesso a una vasta area sciistica con ampie piste e panorami meravigliosi. Oltre a sciare nelle aree del Massiccio del Sella è possibile intrattenersi con lo slittino, pattinando o organizzando escursioni in carrozza.

Grand Hotel Billia, Saint Vincent (Aosta)
Lo splendore della Belle Époque accoglie i turisti chic nel cuore delle Alpi italiane. Da provare i 1.800 metri quadri dell’area relax, con piscina interna-esterna per un’insolita nuotata invernale all’aria aperta. Se si soggiorna a Saint Vincent è impossibile non fare una puntata al Casino de la Vallée.

Kulm Hotel St. Moritz, St. Moritz (Engadina)
La fama di Sankt Moritz, quale meta turistica elegante e raffinata, è irrimediabilmente legata all’inaugurazione del Kulm Hotel, nel 1856. Da allora, Sankt Moritz è diventata una ricercatissima località sciistica grazie anche alla vista meravigliosa sulla valle dell’Engadina.

Gstaad Palace, Gstaad  (Berna)
L’elegante edificio arroccato sulla parete superiore delle alpi bearnesi ha ospitato, nel corso degli anni, molti personaggi del jet set internazionale. Il lobby Bar è il cuore di questo luogo dove gli ospiti si ritrovano per ascoltare musica dal vivo o sorseggiare champagne fino a tarda notte.

The Chedi Andermatt, Andermatt (Valle di Orsera)
Immerso nella bellezza naturale delle Alpi svizzere, The Chedi è elegantemente circondato dai tipici chalet di Andermatt, un affascinante villaggio senza tempo nella Valle di Orsera. Insolito il ristorante interno giapponese, che ad alta quota offre una scelta di sushi, sashimi e tempura.


Hotel Guarda Golf, Crans Montana (Canton Vallese)
Situato su un altipiano affacciato sul campo disegnato da Jack Nicklaus, integra alla perfezione ospitalità e svago per tutti i cultori del golf. Velluti, pelle e boiserie accolgono i golfisti ad alta quota in ogni momento dell’anno.

Widder, Zurigo (Zurigo)
Nove abitazioni medievali, decorate con stucchi e affreschi, completamente riallestite in chiave contemporanea e arredate da grandi maestri del design come Charles e Ray Eames e Joseph Hoffmann. Il Widder Bar è rinomato nel mondo del jazz per i sorprendenti concerti, in cui big del calibro di Diana Krall e Benny Green intrattengono gli ospiti.

Hotel Le K2, Courchevel (Savoia)
L’Hôtel Le K2 Palace costituisce un vero e proprio villaggio, costituito da un edificio principale e dalle sue villette adiacenti, incastonati nella montagna ed integrati perfettamente nel paesaggio. L’hotel e le suite-chalet sono sparsi lungo il pendio e si affacciano sulla valle offrendo incredibili viste panoramiche.

 

Tutti gli hotel sono The Leading Hotels of the World

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata