3 macellai famosi nel mondo

Sentir parlare di macellai famosi forse non è da tutti i giorni, visto che di solito si parla di Chef Famosi, ma ecco qui 3 macellai famosi nel mondo.

Dario Cecchini

Come può un macellaio della provincia toscana diventare uno dei personaggi gastronomici più celebri del panorama culinario internazionale? È il terzo italiano al mondo, dopo Massimo Bottura e Corrado Assenza, a comparire nella serie cult Netflix “Chef’s Table”. Macellaio da otto generazioni, Dario Cecchini lavora nella storica macelleria di famiglia a Panzano in Chianti,a metà strada tra Firenze e Siena. Definito “il macellaio più famoso del mondo”, da oltre 40 anni porta in alto la tradizione di famiglia.

È fermamente convinto che dell’animale vada usato ogni singolo pezzo, dal naso alla coda, poiché ragiona alla vecchia maniera ossia nel rispetto dell’animale, della sua vita e del suo sacrificio. Ma chi sono gli altri due macellai più famosi del mondo? Scopriamolo insieme.

Lorenzo Bencistà Falorni

La sua Macelleria Falorni è la più antica del mondo. Risale al 1729 ed è collocata in uno dei luoghi più affascinanti della Toscana, Greve in Chianti. Solo nel 1806 però il suo antenato Lorenzo di Angelo Falorni convertì l’osteria di famiglia nella fiorente macelleria che oggi tutti conosciamo. La sua macelleria è meta di turisti inglesi e francesi che si innamorano dei suoi salumi e del ritmo lento e rilassato della terra toscana.

Negli anni’80 l’Antica Macelleria Falorni diventa sede didattica dell’Università di Scienze Gastronomiche, dove si formano e specializzano i maestri macellai di tutta Italia e Europa.

Oggi i salumi del Chianti di Lorenzo dalla Toscana arrivano ai quattro angoli del mondo. L’insegna della storica macelleria è diventata un vero e proprio brand, conosciuto e stimato a livello mondiale.

Salt Bae alias Nusret Gökçe

Il suo locale newyorkese è definito freddo e caro, ma la fama del cuoco macellaio Salt Bae lo rende meta ambita dai foodlover di tutto il mondo. Questo imprenditore turco chef macellaio ha saputo costruire un impero sulla carne.

Degna di nota è la sua Tomahawk, costata di manzo avvolta in foglie d’oro venduta a 650 euro. Prima dei 30 milioni di followers su Instagram e dei ristoranti, questo macellaio è divenuto celebre per un video virale dove mostrava la sua teatrale gestualità nel mettere il sale facendolo cadere a pioggia dall’alto su una bistecca ottomana.

© Riproduzione riservata