Allarme ricrescita: le novità per ritoccarla e avere capelli perfetti

C’è poco da fare, se c’è l’aspetto è sciatto. No, non è un indovinello, ma solo la migliore definizione per la ricrescita, l’incubo di chiunque faccia uso di tinture; che sia per coprire i capelli bianchi o il colore originale della chioma poco cambia dato che l’effetto disastroso è lo stesso. Per la salute dei capelli e del portafogli, infatti, l’appuntamento col parrucchiere per ritoccare il colore non può essere fatto con una frequenza elevata ma si deve aspettare che passino almeno tre mesi tra una colorazione e l’altra (in alternativa si può avere un meraviglioso effetto stoppa, invitante, nevvero?). Ovviamente è proprio in prossimità della prenotazione dal nostro hairstylist che si presentano le occasioni più importanti in cui vogliamo avere un aspetto impeccabile e perfetto e a rovinare le nostre elevate aspettative ci si mette lei: la ricrescita. Abbiamo trovato dei facili, rapidi, indolori e semplici rimedi per coprire la ricrescita in un battibaleno, eccoli tutti!

Lo spray per ritoccare la ricrescita dei capelli

Per eliminare l’alone bianco, o del colore originale della chioma, in prossimità delle radici puoi provare lo spray per il ritocco della ricrescita. Simile a una lacca nella confezione e nell’uso, si spruzza in prossimità delle radici e in un colpo d’occhio copre il colore in contrasto uniformandolo con quello del resto della chioma. Uno dei più quotati al momento è lo spray per ritoccare le radici l’Oréal; per un uso ottimale si consiglia di pettinare i capelli per bene e di agitare la bomboletta prima dell’uso avendo cura di spruzzare la soluzione a circa quindici centimetri di distanza dalle radici. Per un risultato perfetto occorre scegliere la gradazione di colore che più si avvicina a quella della chioma da ritoccare ma se si sbagliasse non c’è da temere, va via con uno shampoo anche se resiste a sudore, vento e pioggia.

Il mascara per coprire la ricrescita

Questa soluzione è l’ideale per chi ha pochi capelli da nascondere e la ricrescita è piuttosto limitata (quindi non va bene se la ricrescita è decisamente evidente). Il mascara consente di avere un’applicazione estremamente precisa ed è sconsigliato per i capelli molto fini o grassi (il risultato non sarebbe ottimale).

Colorazione anti-ricrescita

È una vera e propria tintura studiata appositamente per coprire la ricrescita. Ha infatti tempi di azione piuttosto limitati, bastano dieci minuti per coprire il colore delle radici e uniformarlo con quello dei capelli. Se si sceglie questa soluzione bisogna prestare molta attenzione alla gradazione di colore scelta perché altrimenti si corre il rischio di avere un bel risultato bi-color. Molto simili a questo tipo di prodotto sono anche gli shampoo coloranti che possono essere applicati solo sulle radici oppure su tutta la lunghezza per creare maggiore omogeneità; anche in questo caso occhio alla gradazione di colore.

Stick copri ricrescita

Simile a una matita per labbra o a un rossetto, lo stick per coprire la ricrescita va passato sulle zone in cui è presente l’alone. Si applica come si mette un lipstick per le labbra e ci si aiuta con le mani per stendere al meglio il colore nella zona dopodiché il gioco è fatto: ricrescita coperta!

Autore

Condividi