IL BALLO DEL DOGE INCANTA VENEZIA

Goliardico, irriverente, incantato. Il Carnevale è la festività in cui tutto diventa possibile e tutto è concesso. La personalità che ciascuno di noi indossa tutto l’anno si cela dietro una maschera e si annulla. Il travestimento diventa espressione di libertà assoluta e sfrenata.
Città- simbolo per eccellenza del Carnevale è Venezia, che anche quest’anno ospita un evento unico nel suo genere, definito dalla ABC Television “una delle dieci esperienze che bisogna assolutamente fare nella vita”: il Ballo del Doge. Giunto alla sua XXIV edizione, il Ballo è nato dalla sensibilità creativa della stilista e imprenditrice Antonia Sautter, che quest’anno ha scelto un tema che celebra la sua amata Venezia in tutte le sue sfaccettature: Venezia è so Splendid, so Magic, so Glam, so You!
Per l’occasione, la splendida cornice in stile gotico veneziano fiorito di Palazzo Pisani Moretta ha accolto 400 ospiti internazionali, che hanno potuto assistere a performance sorprendenti di più di 90 artisti e cenare con i deliziosi piatti dello chef Nicola Batavia, accompagnati dal gusto raffinato dello champagne Pommery, sponsor ufficiale del Ballo. Le porte del Palazzo, per una sola notte, come in un sogno effimero, hanno svelato un mondo fantastico, pervaso da un’atmosfera onirica, in cui si perde la percezione del reale e si lascia spazio alla fantasia più audace, in un susseguirsi continuo di esibizioni, musiche e danze spettacolari e di suggestioni orientaleggianti che ricordano lo storico legame privilegiato della città con l’oriente bizantino. Lo stile immaginifico delle scenografie evocava mondi fantastici e cieli stellati, accesi da stelle speciali, a cui gli ospiti hanno affidato un desiderio. Tradizione, arte, glamour e moda hanno caratterizzato questa serata, in cui i veri protagonisti sono stati gli ospiti, avvolti nei tessuti sontuosi dei costumi disegnati e confezionati da Antonia Sautter, così come le maschere, le parrucche, i gioielli e gli accessori. Sono tutti pezzi unici, realizzati rigorosamente a mano nell’Atelier veneziano e contraddistinti dal gusto e dalla ricerca continua della stilista. Una notte, dunque, in cui realtà e sogno si mescolano fino a confondere il confine che li separa e in cui si può ascoltare l’eco lontana di epoche passate e rivivere l’eleganza e il fascino senza tempo della romantica Venezia.

®Riproduzione Riservata

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi