Beauty Routine

Alla scoperta delle abitudini beauty di Luigi Campa, ballerino classico. I prodotti di bellezza che ama e perché.
Luigi Campa balla da sempre. La danza é la sua passione che si è trasformata nel tempo in professione. Dal Salento, dov’è nato, si è trasferito giovanissimo a Milano, per prendere lezioni presso la scuola di ballo del Teatro alla Scala. L’anno del diploma entra a far parte della celebre compagnia di Vladimir Malakhov, allo Staatsballet di Berlino, lavorando con i migliori ballerini del mondo. Da due anni é ritornato nella sua Italia e fa parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, che vanta una delle più prestigiose compagnie di danza classica al mondo, sotto la direzione di Makhar Vaziev. Scopriamo insieme la sua beauty routine.

Un succo detox o una tisana che ama bere.
Amo sia succhi che tisane, i primi solitamente li bevo al mattino, perché mi danno la giusta carica per un buon inizio di una giornata atletica. Una tisana con proprietà rilassanti (a base di valeriana, passiflora, biancospino, iperico, camomilla, melissa e tiglio) prima di andare a letto é l’ideale.

Profumo preferito.
Romantina di Juliette Has a Gun.

Essenza per la casa preferita.
Quelle al muschio bianco, mi trasmettono il senso di freschezza di un ambiente pulito e puro.

Un rito prima di coricarsi.
Il mio rito prima di andare a letto é fondamentale e comprende una serie di addominali e degli esercizi di stretching per la schiena e le gambe, fondamentale per una serena dormita.

I prodotti beauty indispensabili nella sua beauty routine.
I prodotti di La Mer, idratanti e sieri, formule uniche con estratti naturali di alghe che hanno il potere di lenire la mia pelle sensibile.

Cosa fa per mantenersi in forma.
Essere in forma é l’ABC del mio mestiere. Lezione di danza classica al mattino, prove dei vari balletti per tutto il pomeriggio, palestra e piscina la sera, e una buona alimentazione ricca di proteine. La forma non potrà che essere smagliante….

Quante volte si guarda allo specchio.
Non posso dire molto a riguardo perché la mia giornata quotidiana si svolge in sala da ballo dove mi ritrovo circondato da specchi, fondamentali per le auto correzioni.

Bagno o doccia.
Doccia dopo ogni attività fisica, bagno rilassante dopo gli spettacoli.

Un cibo che la fa stare bene.
Mi fa stare bene il biologico che proviene dalla mia terra (Il Salento).

Un vizio che si concede.
Mi concedo una sigaretta nei momenti di forte stress quando devo affrontare un primo ruolo.

Una mania beauty.
Denti sempre bianchi, puliti e curati.

Nella sua beauty routine qual é il prodotto al quale non rinuncerebbe mai?
Non potrei mai rinunciare alla Mask Gel Plus, dei Laboratori Farmaceutici Krymi, una maschera perfetta da applicare dopo la barba evitando qualsiasi tipo di irritazione.

Cosa non manca mai nel suo frigorifero.
Non mancano mai le uova fresche che compro in fattoria, é l’alimento che sento interagire di più con la mia muscolatura.

Gli indirizzi beauty preferiti nella sua città.
Viaggio molto, cambio sempre città e adoro gli hotel per via delle SPA, posso consigliare quelle dei Four Season, fantastiche in tutte le città. Il Bristol di Parigi, Claridge’s di Londra sono i miei preferiti in Europa, per rilassarmi ed essere viziato.

Fuori dal suo lavoro come ama vestirsi?
Il mio stile è totalmente classico: da teatro, il luogo in cui sono cresciuto, che mi ha insegnato il bello, la raffinatezza e l’eleganza, che credo vinca sempre su tutto.

Tra i capi del suo guardaroba quali ama di più.
Quelli di Prada, mio sento a mio agio indossando i loro meravigliosi abiti e mi stimola molto il lavoro concettuale dietro le sfilate che va oltre il tema fashion, mi fa viaggiare con la mente attraverso le loro ispirazioni sempre vicine all’arte e agli artisti. Negli accessori prediligo molto anche Hermès: status perfetto per qualsiasi luogo, situazione, ora della giornata.

Gli indispensabili nella sua valigia dell’estate.
Quando viaggio non porto molte delle mie cose  perché quando sono in vacanza amo fare shopping, specialmente dopo una lunga giornata al mare. Amo riempire la mia valigia in ogni viaggio sempre di cose nuove per essere meno triste al ritorno. Non mi separo mai dei miei gioielli di Cartier, in quanto sono sempre stato un appassionato di gemmologia, e una delle tante storie legate a questa mia passione è quella del meraviglioso lavoro di Jean Cocteau. Sono pezzi che mi fanno stare bene quando li porto con me, li ho scelti appassionandomi alla storia, al lavoro di queste persone speciali, nel momento in cui ho scelto di avere qualcosa creato da loro non l’ho fatto solo per il semplice valore ma per le mille emozioni che solo chi ha un cuore sognatore può capire.

@Riproduzione Riservata

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi