CAMICIA D’IDENTITÀ

Mostrami la tua camicia e ti dirò chi sei. Elegante, sportiva, ironica, spigliata la primavera/estate 2017 di questo capo si fa spazio tra colori vividi e tagli asciutti, tra tessuti naturali e nuance classiche in un caleidoscopio di opportunità eclettiche tutte da indossare

Risolutamente. Così si dovrebbe indossare una camicia. Perché è uno dei più importanti capi d’abbigliamento presenti nel guardaroba maschile. Perché può essere paragonata, quasi, a un documento d’identità per chi la indossa. Perché d’estate, quando riaffiora in superficie dopo un inverno passato al coperto di maglioni e cappotti, diventa protagonista di stagione, anche al posto della giacca. Perciò, mostrami la tua camicia e ti dirò chi sei. Xacus, brand vicentino di camiceria, tocca la soglia dei 60 anni di attività e festeggia l’anniversario con una capsule ispirata al mondo di celluloide. A shirt a star è una carrellata tra i divi di ieri e di oggi, tra lo scanzonato Elvis Presley, seduttore alle Hawaii e la grinta manageriale di Michael Douglas a Wall Street, passando per l’aplomb di James Bond e la tenerezza di Tom Hanks in Forrest Gump. Da Bagutta il cotone si tinge di nuovo. Accanto alle intramontabili camicie bianche, interpretate con un esprit sempre diverso, spiccano inedite stampe full color, che rubano gli accenti cromatici a Flora e Fauna e trasformano chi le preferisce in una rappresentazione dell’allegria. L’eleganza di Sonrisa non si discute, s’indossa. La griffe italiana aggiunge un ulteriore capitolo alla propria shirtpedia e presenta Fior di cotone, una camicia che punta sulla profumazione. La rassegna estetica per la prossima stagione calda punta anche sul lino puro e sui tessuti placcati, mentre la palette spazia dalla vivacità dei tipici colori estivi alle rarefatte atmosfere dei verdi più intensi, dei grigi e degli azzurri. Neil Barrett legge tra le righe, spezzate, della sua collection che attraversa le culture e racchiude input creativi provenienti dai quattro angoli del mondo. La sua è una camicia cosmopolita. Questo caposaldo dell’abbigliamento acquista nuovo significato nella lettura di Shirt Studio, dove viene messa in risalto l’individualità di ognuno grazie alle sofisticate interpretazioni dal taglio sartoriale che lo stilista Alfredo Fabrizio regala ai suoi modelli.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi