Chi ha fondato Google: 5 curiosità sui fondatori

Google, il motore di ricerca più grande al mondo, fu realizzato e fondato da Larry Page e dal suo collega Sergey Brin, nell’ormai lontano 2 settembre 1998, il dominio fu registrato un anno prima. La società si chiamava “Google Inc” con sede centrale a Mountain View in California.

Oggi Google conta oltre 100 uffici e 90 mila dipendenti ed è tradotto in diverse lingue. Conta circa 300 milioni di utenti al giorno con oltre 2 miliardi di ricerche quotidiane.

Larry Page e Sergey Brin hanno fatto una era fortuna no?! Li conoscete? Ecco qualche curiosità sui due fondatori di Google

Chi ha fondato Google: breve accenno su chi sono L. Page e S. Brin

Chi è Lawrance E.Page

Lawrence E. Page nasce nel 1973 a East Lansing, in Michigan. Sin da bambino è circondato da PC, dispositivi elettronici e riviste scientifiche, perché la madre insegnava programmazione mentre il padre era un professore di informatica presso l’Università del Michigan.

La sua infanzia ne ha sicuramente dettato quello che ha creato in seguito essendo sin dalla prima infanzia interessato alla “scienza dei computer”.

Chi è Sergey Brin

Nasce nel 1973 a Mosca, a soli sei anni con la famiglia si trasferisce negli Stati Uniti. E’ un brillante studente si laurea al College Park in Maryland in matematica e scienze informatiche. Prosegue poi gli studi a Stanford ed è qui che nasce l’amicizia con L. Page nel 1995. Iniziano a collaborare e registrano il marchio google per poi diventarne i fondatori

Curiosità su chi ha fondato Google

Oltre a quanto detto sopra i due amici e fondatori di Google hanno frequentato la scuola Montessori nella loro infanzia. Un metodo educativo che rompe gli schemi tradizionali di educazione ma spinge a formare bambini e poi ragazzi curiosi e motivati. Creativi e inventivi, ma soprattutto indipendenti.

A soli 6 anni inoltre L. Page fu il primo studente a presentare un compito in formato elettronico nella scuola elementare che frequentava.

Sergey Brin è un appassionato di sport, in particolare anche di yoga, disciplina che pratica anche durante le riunioni di Google, e che sembra aver ridotto le possibilità di sviluppare il Parkinson, una malattia neurodegenerativa ereditaria della sua famiglia.

Brin ha donato anche per la ricerca sul Parkinson ben 160 milioni di dollari.

Sia Brin che Page sono nella lista dei 15 uomini più ricchi del mondo

Non possiamo che concludere con una frase di Sergey Brin “Vogliamo che Google sia la terza metà del vostro cervello”

© Riproduzione riservata