#CIRCUITRAINING3

Continua l’appuntamento con i circuiti di allenamento ideati, in esclusiva per MANINTOWN, dal preparatore atletico Paolo Barone. Ricordatevi che ogni step deve essere svolto, possibilmente, in 40 secondi di attività più 20 di recupero tra le diverse postazioni; se si vuole ripetere il circuito bisogna attendere un minuto per reidratarsi, rallentare il battito cardiaco e riacquistare le energie, senza, però, raffreddare i muscoli. Better sore than sorry!

Riscaldamento

Step up alternato sul muretto, portando le ginocchia al petto. Questo primo esercizio va a rafforzare gli arti inferiori, soprattutto i glutei.

Piegamenti sulle braccia

Mantenendo le mani in appoggio sul muretto, formare un angolo di 45 gradi tra gomito e polso. Si va a lavorare su pettorali, deltoide interiore e tricipiti. Per eseguire correttamente l’esercizio bisogna stabilizzare l’addome e mantenere la schiena in posizione neutra, avvicinando l’ombelico alla colonna vertebrale. Il viso deve essere in linea con il tronco, con lo sguardo fisso verso il basso.

Affondi

Mantenendo la punta del piede in appoggio sul muretto, la gamba anteriore e quella posteriore devono formare un angolo di 90 gradi. Il ginocchio, durante l’affondo, non deve mai superare la punta del piede. Schiena diritta e postura corretta.

Crunch su panca piana

Il movimento consiste nell’avvicinare il tronco alle ginocchia per potenziare l’addome. Mantenendo le mani in appoggio si fa molta meno fatica, al contrario, senza mani in appoggio, l’intensità aumenta. Nella seconda parte del movimento, distendere le gambe andando indietro con il tronco. Fate attenzione a non inarcare mai il tratto lombare della schiena. Inspirare in chiusura, espirare in apertura.

Stretching

Appoggiare una gamba sopra l’altra e afferrare con entrambe le mani la coscia della gamba sottostante, tirando leggermente verso di sé.

Se vi siete persi il primo e il secondo circuito, cliccate qui e qui

Photographer paolobaronephotography
Stylist Chiara Troiani

Model Max Maestri

Total look Sergio Tacchini
Sneakers Model’s own

®Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata