DIVERGENTI, il Festival Internazionale di Cinema Trans

Dal 26 al 28 novembre torna Divergenti, il più longevo festival cinematografico in Italia interamente dedicato all’immaginario trans. Per la sua decima edizione, andrà in scena da Bologna in formato digitale su docasa.it, la piattaforma creata dall’associazione DER – Documentaristi dell’Emilia Romagna.



Ideato e organizzato da M.I.T. – Movimento Identità Trans, con la direzione artistica di Nicole De Leo e Porpora Marcasciano, il festival propone una selezione della migliore cinematografia e produzione audiovisiva a tematica trans, insieme ad una serie di incontri, allo scopo di promuovere la conoscenza della questione transessuale / transgender nelle sue diverse declinazioni, contrastando barriere e pregiudizi.



Il tema della decima edizione è ‘migrazioni trans’, intese come spostamento verso luoghi meno ostili, per sfuggire a fame, guerre e soprattutto pregiudizi transfobici. Verranno presentati undici titoli, di cui otto documentari e tre film di finzione, con due prime assolute e un’anteprima italiana. Realizzate da giovani registi emergenti ma anche da artisti già affermati, le undici opere abbracciano tematiche diverse – dall’immigrazione alla religione, dalla lotta per i diritti LGBTQI all’affermazione della propria identità di genere – esplorando la realtà transgender nel nostro Paese e nel mondo.



Nel convegno “Migrazioni Trans: attivismo, accoglienza, ricerca”, in streaming su Zoom, si parlerà esplicitamente del tema dello sfruttamento delle persone trans, in presenza di esperti e operatori del settore. Chiudono la sezione, l’incontro in streaming su Zoom di giovedì 26 novembre alle 18.30, con le due direttrici artistiche che dialogano con Mazen Masoud, protagonista del corto fuori concorso I Am Who I Say I am – Lotta o Fuga, e il regista Roberto Cannavo’ e i produttori di Divieto di Transito. Infine, a chiudere il festival, la premiazione dei film vincitori, in streaming sabato 28 novembre alle 20.

I film in concorso saranno valutati da una giuria composta dalla fotografa Lina Pallotta, dalla regista e attivista Giorgina Pi e dallo scrittore e giornalista Jonathan Bazzi, che assegnerà il premio al “Migliore Film” della decima edizione di Divergenti. Madrina virtuale di questa edizione sarà l’attrice e performer Silvia Calderoni, la quale aprirà la manifestazione insieme ai video saluti di altri due testimonials, il giornalista e scrittore Antonello Dose e l’avvocato Gianmarco Negri, primo sindaco trans d’Italia nel paese di Tromello.

Novità dell’edizione 2020, il festival ospiterà una nuova sezione, quella dei Vlog, ossia racconti in forma di blog o diario costituiti da filmati video. Il comitato di selezione del festival, presieduto da Richard Thunder, ha selezionato cinque racconti quotidiani che saranno disponibili sul canale Youtube dello stesso Richard Thunder durante i giorni del festival.

Tutti i film saranno visibili in streaming sulla piattaforma docacasa.it nel giorno di programmazione a partire dalle ore 10 per le 24 ore successive.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi