Fame nervosa: 3 trucchi per frenarla

La fame nervosa, o fame emotiva, è il fenomeno che si crea nel momento in cui un picco emotivo trova il suo sfogo nell’atto di mangiare. In effetti, il desiderio spasmodico di cibo, non deriva dalla necessità di alimentare il proprio corpo, ma piuttosto di colmare un vuoto, o di allentare le sensazioni negative.

La fame nervosa si spiega grazie ad una semplice reazione chimica: innalzare il livello di zuccheri nel sangue, genera una immediata sensazione di benessere, che va a controbilanciare le emozioni negative che non si riescono a gestire.

Vediamo come riconoscerla e quali trucchi adottare per frenarla.

Come riconoscere la fame nervosa

Gli attacchi di fame nervosa arrivano all’improvviso, e non in modo graduale come quella fisica. Si ha voglia, inoltre, di cibi altamente calorici, che vanno, come detto in precedenza ad innalzare immediatamente il valore di zuccheri nel sangue.

Spesso, durante gli attacchi di fame nervosa, si mangia senza pensare, e si ha la sensazione di non essere mai soddisfatti: si mangia ad oltranza, finché non sopravviene il senso di colpa o di vergogna.

Come contrastare gli attacchi di fame nervosa

Innanzitutto bisognerebbe capire quali sono le cause alla radice della fame emotiva, per questo è necessario intraprendere un percorso di consapevolezza personale, non vergognatevi di chiedere aiuto ad un professionista, se ne sentite la necessità.

Di seguito, però, vi diamo tre consigli pratici e semplici, da mettere in atto sin da subito per tenere a bada gli attacchi di fame nervosa.

  • Sfogare lo stress attraverso delle attività che impegnano mente e corpo

Molto spesso gli attacchi di fame nervosa arrivano quando ci si ritrova in situazioni di forte stress. Un buon modo per non cedere alla sopraffazione è dedicarsi ad un’attività che ci piace e al contempo distragga dalla fonte stessa dello stress. Fare esercizio fisico, una passeggiata rilassante, dedicarsi ad attività artistiche come la pittura o la scrittura possono aiutarci a distrarre la mente dalla “voglia di cibo spazzatura”.

  • Bere molta acqua

Molto semplicemente, quando sentiamo che un attacco di fame nervosa è in arrivo, possiamo bere uno o più bicchieri di acqua, possono andar bene anche thè (magari deteinato) e acque aromatizzate, ci daranno subito una sensazione di sazietà che contrasterà il desiderio di cibo.

  • Fare esercizi di respirazione.

Fare dei respiri profondi, concentrandoci sull’aria che entra ed esce ad intervalli regolari dal nostro corpo. Focalizzarsi sul movimento del diaframma e dei polmoni, magari in una posizione comoda e con gli occhi chiusi, aiuta a riprendere il controllo di sé stessi. Calmare la mente è un ottimo modo per riprendere il controllo del corpo.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi