Festival di Hyères, i premi assegnati della 37° edizione

Si è conclusa la 37°edizione del Festival di Hyères, tenutasi dal 13 al 16 ottobre 2022 presso Villa Noailles, nel cuore della Costa Azzurra. Le mostre correlate, invece, saranno visitabili sino al prossimo 27 novembre.

Dal 1986 la rassegna ha promosso e sostenuto i giovani fashion designer internazionale, aprendosi dal 1997 anche a fotografi e videomaker emergenti. Infine, dal 2016, il festival riconosce anche l’impegno dei giovani talenti degli accessori. Riconosciuto come il più antico concorso di moda rivolto ai giovani professionisti, molti sono i soci sostenitori del Festival: da Chanel, le19M, Première Vision, LVMH, Hermès, Mercedes-Benz, American Vintage; Fédération de la Haute Couture et de la Mode, le Défi, Galeries Lafayette, L’Atelier des Matières.

La locandina del Festival di Hyères

Categoria fashion designer: giuria e finalisti

La giuria, composta da Glenn Martens (il presidente), Christa Bösch e Cosima Gadient, Max Colombie, Ursina Gysi, Frederik Heyman; Tiffany Hsu, Ifeanyi Okwuadi, Sevdaliza e Eugénie Trochu hanno premiato con le19M Métiersd’art Prize e il MercedesBenz Sustainability Prize. Il Grand Prix of the Jury Première Vision è andato a Jenny Hytönen; Il 19M Métiersd’art Prize è stato assegnato a Valentin Lessner al quale va anche il MercedesBenz Sustainability Prize. L’Atelier des Matières Prize va a Sini Saavala. Il Public Prize – City of Hyères va a Jenny Hytönen.

Valentin Lessner

Jenny Hytönen (Finlandia) – Moda Unisex;
Alix Habran Jensen (Francia – Danimarca) – Womenswear;
Valentin Lessner (Germania) – Menswear;
Alizée Loubet and Fernando Miró (Francia e Brasile) – Menswear;
Priss Niinikoski (Finlandia) – Womenswear;
Sini Saavala – (Finlandia) – Womenswear;
Antonia Schreiter (Germania) – Moda Unisex;
Lora Sonney (Francia) – Womenswear;
Tim Suessbauer (Germany) – Menswear;
Juha Vehmaanperä (Finlandia – Menswear.

Photography Competition

Per la categoria dedicata alla fotografia, la giuria è stata presieduta da: Pierre Debusschere (il presidente), Matthieu Blazy, Rebecca Cuglietta, Carlijn Jacobs, Alastair McKimm, Pauline de Montferrand, Pieter Mulier, Evelyn Simons, Emma Charrin & Olivier Muller.

Maison CHANEL collabora con il Grand Prix della giuria della fotografia assegnando un contributo di 20.000 euro al vincitore. Bottega Veneta ha scelto di collaborare con il Festival de Hyères per la prima volta quest’anno. La Casa di moda mira a sostenere la creatività in tutte le sue forme, premiando il vincitore del Gran Premio di Fotografia con l’opportunità di collaborare su uno di loro campagne. Tra i premi, Special Mention of the photography Jury è andato alla francese Adeline Care e l’American Vintage Photography Prize a Chiron Duong. Il Public Prize City of Hyères è stato aggiudicato da Rala Choy.

Uno scatto di Chiron Duong

Tra i finalisti:

Axel Auréjac (Francia);
Alex Avgud (Russia);
Christopher Barraja (Francia);
Clara Belleville (Francia);
Adeline Care (Francia);
Rala Choi (Korea);
Chiron Duong (Vietnam);
Emma June Roze (Belgio);
Mathilda Olmi (Svizzera);
Eleonora Strano (Francia – Italia).

Accessory Competition

La competizione dedicata agli accessori è stata presieduta dalla giuria: Aska Yamashita (presidente), Mathieu Bassée, Alexandre Blanc, Eloi Chafaï, Yasmine Eslami, Émilie Hammen, Gianpaolo Pagni, Capucine Huguet. Il Grand Prix of the Accessory Jury è andato a Joshua Cannone; l’Hermès Fashion Accessories Prize è stato portato a casa da Lola Mossino & Indra Eudaric che si aggiudicano anche il Public Prize – City of Hyères.

Un gioiello firmato Lola Mossino & Indra Eudaric

Tra i finalisti:

Mélissa Café (Svizzera) – Mixed, bags;
Joshua Cannone (Francia) – Menswear, bags;
Scylia Chevaux (Francia) – Mixed, leather goods, shoes and jewels;
Adèle Dendaletche (Francia) – Mixed, shoes;
Justine Gévas (Francia) – Womenswear, shoe accessories;
Louise Leï Wang (Svizzera) – Mixed, jewels;
Lee Le Prunennec (Francia) – Mixed, bags;
Lola Mossino & Indra Eudaric (Francia) – Womenswear, jewels;
Bérénice Noël (Francia) – Womenswear, jewels;
Lisa van Wersch (Germania) – Womenswear, bags.

Nell’immagine in copertina, la collezione di Jenny Hytönen, vincitrice del Grand Prix del festival

© Riproduzione riservata