Per Four Seasons, rilassarsi è un obbligo

- Advertisement -

Michael Newcombe, entrato nel team Four Seasons nel 1991, negli ultimi 4 anni ha apportato importanti e significative novità nel settore Spa e Wellness e adesso è stato nominato presidente della Global spa and Wellness Task Force. L’obiettivo del nuovo leader è unire le tecniche tradizionali alle moderne tecnologie, proponendo un percorso olistico mirato al benessere fisico e mentale del cliente, che sia in viaggio di vacanza o di lavoro. Ogni ospite avrà a disposizione professionisti capaci di orientarlo verso un programma personalizzato di alimentazione, di attività fisica e trattamenti. Newcombe ha ampliato il percorso delle Spa del Four Seasons, che contano adesso 97 centri, con tecniche prive di sostanze chimiche, terapie avanzate e inserimenti di trattamenti locali nelle varie destinazioni. Al resort di Mauritius, per esempio, è stato introdotto il massaggio a 8mani, che porta la tecnica ayurvedica ad un livello di rilassamento superiore. Al Beverly Hills di Los Angeles viene promossa una meditazione bioenergetica, che permette di ritrovare un’armonia interiore e fortificare il sistema immunitario. Al Four Seasons in Vietnam i trattamenti si fanno con l’utilizzo delle campane in cristallo per conciliare testa e cuore con il battito cardiaco della terra. In ogni resort il cliente è comunque circondato da personale competente e attento ad ogni esigenza e questo lo renderà protagonista della sua esperienza spa.
®Riproduzione Riservata

 

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi