Helbiz ed eFarma.com fanno team per combattere il covid-19

Un servizio di consegna di un kit Prevenzione Covid-19 nato dalla collaborazione tra Helbiz ed eFarma.com attivo nelle città di Milano, Roma, Torino, Verona, composto da una maschera certificata KN95 e un Gel Igienizzante.

Helbiz, Inc. è una azienda di trasporto intra-urbana italo-americana che ha il nobile l’obiettivo di risolvere il problema del trasporto del primo miglio / ultimo miglio nelle aree urbane ad alto traffico in tutto il mondo. 

Con l’ausilio delle app di Helbiz e eFarma.com è ora possibile acquistare a portata  il clic per il costo di 15 euro.

Ogni acquisto sostiene la Fondazione Humanitas (per una somma paria  3 euro ad ogni pagamento effettuato) per la Ricerca che li metterà a disposizione degli operatori dell’ospedale. L’attività non ha profitto né per Helbiz poiché la consegna è gratuita né per eFarma.com in quanto i prodotti del kit sono venduti al prezzo di costo.   

 

“Helbiz è l’unico operatore di micromobilità in Italia che ha deciso di lasciare i propri mezzi elettrici a disposizione delle istituzioni e organizzazioni di volontariato. – dichiara Salvatore Palella fondatore di Helbiz – Abbiamo voluto dimostrare che la nostra società e i nostri servizi sono utili anche in momenti di un’emergenza come il Covid-19. In questo caso abbiamo sviluppato, in una sola settimana, una sezione della nostra app per rispondere alla specifica esigenza di protezione dei cittadini, ma stiamo già pensando e programmando nuovi progetti per la fase di riapertura in cui con il distanziamento sociale la mobilità delle persone sarà un elemento centrale”.    

Roberto Cagliero, Direttore Fundraising Fondazione Humanitas per la Ricerca aggiunge: “Le mascherine sono diventate un bene di prima necessità anche per gli operatori sanitari. Ringraziamo Helbiz e eFarma per questa iniziativa e per la generosità nei confronti dei nostri professionisti”.

Abbiamo scambiato alcune domande con il fondatore di Helbiz.

Partiamo dal trend topic: il covid-19. La sua azienda ha stipulato un accordo con la Fondazione Humanitas di Milano, come funziona esattamente ?

Appena abbiamo constatato l’emergenza ci siamo subito adoperati per poter fare qualcosa attivamente. Gli utenti delle città di Milano, Torino, Roma e Verona possono acquistare direttamente dall’app Helbiz un Kit di prevenzione, composto da una maschera protettiva KN95 e da un gel igienizzante mani, che verrà recapitato al domicilio in meno di 8 ore.

Tutta l’operazione è non-profit e con l’acquisto di ogni kit verranno donate alla Fondazione Humanitas per la ricerca 3 maschere professionali.

Torniamo a voi. Come nasce Helbiz?

Siamo partiti dalla California, una delle prime aree a riconoscere l’importanza strategica della micro-mobilità in quel periodo. Successivamente abbiamo deciso di investire in aree dove il fenomeno non era particolarmente sviluppato: siamo stati i primi a introdurre il monopattino elettrico in Italia, un percorso non privo di difficoltà che, però, grazie ad un importante accordo con le istituzioni, ci porta ad essere il primo player di micro-mobilità, dove contiamo più di 750.000 iscritti.

La sostenibilità è un tema a cui é stato sempre vicino ? cosi si può fare di più ?

Assolutamente si, sono convinto che in questo momento ogni imprenditore debba modulare il suo concetto di business anche in funzione della sostenibilità. Nel nostro caso, trattandosi di mobilità, il rapporto diretto con il miglioramento della qualità dell’aria é assolutamente visibile, proprio in questi giorni che siamo costretti a vivere in assenza di traffico abbiamo la conferma tangibile di quanto sia forte l’impatto che ha sull’ambiente la mobilità tradizionale.

I partner di Helbiz spaziano dallo sport all’organizzazione di concerti , chi le piacerebbe coinvolgere ?

Siamo in contatto con partner di portata nazionale, che spaziano nei settori più diversi. Il nostro obiettivo é quello di creare un network di servizi di reciproco interesse, al fine di integrare la qualità del nostro servizio all’interno di realtà altrettanto lungimiranti.

Cerchiamo di offrire sempre il meglio alla nostra clientela che si sta sviluppando in modo esponenziale, a partire dalla scelta dei partners.

Dove sta volgendo lo sguardo l’azienda? i prossimi obiettivi ?

L’esperienza maturata con successo nel panorama della micro-mobilità ci porta ad individuare altri elementi che possono esser utili a migliorare il nostro business. In primis, integrando altri prodotti al ventaglio di servizi offerti, in modo da ampliare il nostro ecosistema.

In secondo luogo, abbiamo in programma l’espansione in alcune città strategiche che sono oggetto di attento studio già da tempo da parte nostra: non puntiamo solo alle grandi città, ma anche alle medio-piccole realtà italiane che hanno necessità del nostro servizio: ecco perché abbiamo deciso di lanciare il Franchising di Helbiz con WM Capital.

La moda come reagisce alla mobilita eco?

Sono convinto che la mobilità sostenibile prenderà sempre più piede nel mondo della moda, che ogni anno sposta milioni di visitatori nel nostro paese. La mobilità di queste persone è una priorità, ma anche l’ambiente lo è.. perché non conciliare le due cose?

Lei era presente al Green Carpet Fashion Award di Milano , come vede il futuro della moda?

Vedo un futuro di cambiamenti. Come dimostra il Green Carpet, il tema della sostenibilità nel campo della moda è molto sentito. Le persone di questi tempi sono sempre più attente a alle tematiche ambientali e tendono a prediligere aziende che attuano comportamenti sociali responsabili. I brand devono percepire questo cambiamento e farsi promotori di comportamenti virtuosi.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi