I cestisti di Parco Dora: “Non siamo nel Queens ma nella città italiana underground per eccellenza”

Settembre 2020 Parco Dora. Esterno Giorno.

Nell’area postindustriale, fiore all’occhiello del recupero urbano sabaudo, luogo in cui fino agli anni Novanta sorgevano i grandi stabilimenti produttivi della Fiat e della Michelin, vive un esemplare centro di aggregazione spontanea dove l’integrazione, la passione per lo sport e per la musica creano un’atmosfera tutta da documentare. I cestisti di Parco Dora decidono di incontrarsi per fare due tiri poco dopo il lockdown e per avere uno svago nel tran tran quotidiano. C’è chi nella vita studia o sogna di approdare come modello a Milano, chi fa lo chef in uno dei migliori ristoranti di Torino o chi fa il DJ; amici di infanzia, e non, dei quartieri limitrofi, qui ognuno è benvenuto. 

Sono tutti Millenial o della Generazione Z, dall’amatore al giocatore professionista, e li incontriamo in un momento storico in cui il racconto del tessuto sociale multietnico è fondamentale. Moussa Niang, Alioune Moussa Mbodji, Smail Souissi, Kevin Idahosa, Junior Ouattara e Ibrahima Seck si sono divertiti con noi ad indossare le ultime collezioni Fall/ Winter dei migliori brand italiani, tra cui alcuni Made in Turin, proprio come loro.

Special content direction, production & styling Alessia Caliendo

Photographer Matteo Galvanone

Styling assistant Andrea Seghesio

Giacca e pantaloni in denim tie dye MSGM, t-shirt logata Lacoste, sneakers bicolor MSGM, bucket hat Levi’s



Bomber in vinile Slam, kway color block Lacoste, marsupio Marni visto su Zalando.it 


Total look Acne Studios, canotta da basket stylist’s own


Total look Lotto, sneakers urban Giuseppe Zanotti


Felpa con dettagli in tessuto tecnico Fila, felpa con cappuccio e cappello in lana stylist’s own


Giubbino in denim Levis’s per Lego, felpa con cappuccio stylist’s own, occhiale da vista squadrato Pugnale

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi