Jameson Street 2017, la musica ‘nomade’ va in scena a Milano

Arriva a Milano il JAMESON STREET 2017, il progetto itinerante e partecipativo promosso dal noto whiskey irlandese che porta nelle vie e nei locali d’Italia le note e lo spirito audace dei buskers e dei musicisti indipendenti che hanno scelto la strada come palcoscenico.
Mercoledi 27 settembre, da ZOG in Ripa di Porta Ticinese, a partire dalle 21, andranno in scena cantastorie polistrumentisti partenopei, 50 sfumature di sax da Duke Ellington a Kurt Cobain e insoliti mash-up tra Goran Bregovic e Lady Gaga, tra foxtrot e club-culture. A settembre 2017, Jameson ha lanciato per la prima volta in Italia il programma di serate live che spazia dal foxtrot al rock, dal jazz al blues attraverso il country e che terminerà a giugno 2018, quando sarà possibile ascoltare su Spotify e in vinile l’intera compilation ‘Jameson Street Sound’, che racconta il talento della musica ‘nomade e audace’ italiana. 8 città, 39 serate live, 10 mesi e 50 artisti di strada uniti dalla determinazione di seguire il proprio cammino e dall’ostinazione a esprimere la propria passione. Attraverso città come Bologna, Catania, Firenze, Genova, Roma, Torino e ora Milano, Jameson – forte del motto ‘sine metu’ – sposa la vita di uomini e donne che hanno deciso di seguire coraggiosamente la propria passione, di scegliere la propria strada senza paura, senza prendersi troppo sul serio. Un percorso diverso, una terza via, oltre le convenzioni, capace di infrangere qualunque regola e “indicazione”.

Per poter aggiornarsi sulle date, i locali e i buskers del programma è possibile visitare il sito  street.jamesonwhiskey.

®Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata

x

x