LONDRA, NEW YORK E MILANO: I TALENT TO WATCH DELLE FW 2019.

Delle vere e proprie vetrine volte alla promozione dei giovani talenti del panorama internazionale,  le FW di Newyork, Londra e Milano puntano anno dopo anno sulle nuove leve più interessanti del settore che , attraverso innovazione e creatività, spiccano tra le passarelle delle tre metropoli della moda.

Londra – 1×1 studio
Fondata nel 2017 e guidata dalla designer Taiwanese Yi-Ling Kuo premio FDC Young Designer,  il marchio di abbigliamento maschile di lusso propone una maglieria innovativa che fonde perfettamente artigianato e creatività, formale e casual si fondono così nella visione di Yi-ling Kuo dando vita ad un ready to wear giocoso che può essere adatto a tutti i tipi di occasione. Nelle lavorazioni di 1×1 studio vengono impiegati sempre materiali di riciclo, che fusi con le particolari trame 3d e tecniche di lavorazione innovative, permettono alla designer Yi-ling Kuo di esplorare nuovi orizzonti tessili.
1×1 studio si è distinto durante gli scorsi one to watch di Londra con una collezione che esplora la tecnologia d’avanguardia interpretando la convinzione di un futuro scientifico. La relazione tra uomo e tecnologia viene spiegata attraverso il miro di Icaro, l’idea di “non volare troppo vicino al sole” si riversa sull’atteggiamento umano verso la tecnologia e trova la sua spiegazione attraverso una collezione innovativa che ci proietta nel futuro.

Milano – Angel Chen

Dopo una formazione in Central Saint Martins Angel Chen fonda il suo brand nel 2014 a Shangai, durante la scorsa FW milanese ha presentato la sua nuova collezione, un sentito tributo all’antica tribù nomade Qiang della Cina occidentale.
Twill, denim, tessuto scozzese, montone, piume, e toni aranciati, rossi, giallo brillante e blu navy hanno dato vita ad una fall winter colorata e frizzante, la giovane designer  seminfinalista al Woolmark prize 2018/2919 è anche molto attenta all’utilizzo e all’impiego di tessuti eco-sostenibili come le pellicce di lana o il tessuto scozzese realizzato con filo ricavato da bottiglie di plastica riciclata.

Styling a cura di Giorgia Cantarini

New York- R13
Fondata nel 2009 dal designer Chris Leba R13 vuole presentare beni di lusso che richiamino lo spirito ribelle della storia Americana.
Per la FW 2019 Leba si è ispirato ai negozi dell’usato mentre visitava Austin TX, la collezione viene descritta come “un’ode alle nonne grunge” e mescola sapientemente diversi elementi vintage; bavaglini di pizzo, t shirt vintage ricamate a mano, abiti floreali anni 50, giacche adornate con braccialetti e leopardato che viene impiegato in cappelli, pantalon,  top in flanella drappeggiati e abitini stapati.
Il risultato finale è una fantasia vintage che si fa collezione attraverso il personale tocco del designer.

 

 

Autore

Condividi