Lorenzo Adorni: Maschile singolare

Lorenzo Adorni in total look Valentino

Ph: Lucia Iuorio

Styling: Luca Pisciottano

 Look: Valentino

 Grooming: Adelina Popa

Location: Hotel Valadier Roma

Special thanks Sonia Rondini


Chi è Lorenzo Adorni? Se non lo conoscete ancora preparatevi perché questo è il suo momento. Nato a Parma è il perfetto mix tra l’emiliano e il siciliano, come da origini famigliari, la passione per il cinema l’ha capita sin da subito ed ora i risultati stanno decisamente arrivando.

Lo possiamo vedere su Amazon Prime nell’attesissimo film che si colloca nel Pride Month “Maschile singolare”. Ma in questo momento si trova già a Torino per le riprese della seconda stagione di “Guida astrologica per cuori infranti” serie TV targata Netflix.

Facciamo un po’ di background, di dove sei?

Sono nato a Parma, da papà emiliano e mamma siciliana della zona del Trapanese, quindi da piccolo andavo a scuola e poi a giugno scappavo dai nonni e mi godevo il mare per tre mesi, insomma ho tutte e due le culture dentro di me.



Quando nasce la tua passione per la recitazione?

Posso dire proprio da piccolissimo, con la classica recita per la scuola, mi ero davvero divertito tantissimo, da lì ho coltivato il primo seme della passione per lo spettacolo. In casa si guardavano molti film e questo ha sicuramente contribuito, all’inizio volevo fare il regista ai tempi del liceo, e poi ho capito che in realtà volevo fare l’attore. Ho iniziato l’università per poi proseguire con gli studi della recitazione a Milano, ma ovviamente il miraggio era la capitale del cinema, ovvero Roma.

In quale momento ti sei reso conto che il percorso che stavi facendo era quello giusto?

Sicuramente è stato il primo lavoro che mi sono procurato appena entrato in agenzia ovvero “Il cacciatore” per RAI2 dove interpretavo Matteo Messina Denaro, che mi ha portato a lavorare in Sicilia proprio nella zona di Castelvetrano che alla fine è dove ci sono parte delle mie origini.

Mi sento ancora in una fase talmente embrionale che ogni passo è un traguardo, come il ruolo da protagonista nella serie di Netflix.



È appena uscito su Amazon Prime Video “Maschile Singolare” che cosa mi dici di questo film tanto atteso.

Devo dire che siamo tutti molto contenti del consenso di pubblico che stiamo riscuotendo, e soprattutto per i range di età molto diverse che sta riuscendo ad abbracciare. Amazon lo ha spinto molto soprattutto per che giugno è proprio il mese dell’orgoglio omosessuale “Pride Month”, quindi come comunicazione è come si suol dire il momento giusto.

Posso dire che è una storia molto semplice, senza nessun tipo di arzigogoli strani per fare autorialità e basta, la volontà è quella di raccontare una storia quotidiana, raccontata tramite un protagonista che è Giancarlo Commare ed il mondo che gira intorno a lui in un percorso di formazione. La cosa assurda è che abbiamo girato in ventun giorni con una accuratezza rara e portando a casa un risultato più che soddisfacente. 

Abbiamo finito di girare dieci giorni prima della pandemia, poi la gestazione è stata lunga per scegliere la programmazione.

Ora però sei partenza per Torino, cosa vai a fare al nord?

Stiamo per iniziare a girare la seconda stagione di “Guida astrologica per cuori infranti” una produzione Netflix di cui sono protagonista, per i dettagli però bisogna attendere, per il momento non posso aggiungere altro.



© Riproduzione riservata