Manintown supporta i giovani talenti e sceglie REAMEREI

In occasione della Milano Fashion Week 2020, Manintown supporta i giovani talenti e ospita dal 24 al 28 Settembre, nel suo nuovo spazio di via Felice Casati 21 il progetto REAMEREI.

Il marchio – nato nel 2019 dall’incontro creativo tra Enrico Micheletto, Marzia Geusa e Davide Melis  – ambisce a definire uno stile unico in cui la distinzione di genere diventi una linea sempre meno percettibile, adottando un approccio narrativo

REAMEREI è un palcoscenico, un viaggio tra realtà ambigue che affiancano la nostra. La loro vision si basa sulla volontà di far riaffiorare sogni perduti e speranze infantili distrutte dalla maturità. L’indagine estetica invece è incentrata sullo scontro tra la vita in città, con le sue comodità e le sue forzature, ed il bisogno di fuggire verso un ignoto illeggibile, riscrivendo la propria identità. Lo sguardo è volto anche verso diverse icone della cultura musicale e artistica italiana, combattendo un’ironica guerra contro la rinuncia al decorativismo maschile e, più in generale, contro il dimorfismo sessuale nello stile di vita e nell’abbigliamento.


Ogni pezzo è progettato come un portale narrativo, da interpretare al ne di diventare protagonisti di un racconto. Il brand si caratterizza per le stampe surreali che celebrano un’idea di bellezza fuori dagli schemi classici e razionali.

In esclusiva per Progetto Nomade + Manintown Gallery, REAMEREI presenta  la nuova capsule di t-shirt sostenibili, “Gnōthi Seautón” un invito per le persone a conoscere se stessi per  riscoprire i valori della generosità e dell’altruismo.

Nato durante il periodo di lockdown, Gnōthi Seautón, rappresenta il punto di partenza: una massima appartenente al tempio di Apollo a Delfi, che invita le persone a conoscersi al meglio, ma anche a non sconfinare in ruoli che non ci possono appartenere. Una scelta determinata da un’analisi sociale, in relazione al periodo storico che stiamo vivendo, segnato da violente propagande di odio e scontri sociali sempre più intensi, in una reinterpretazione che consiste nell’invito a riscoprire i valori della collettività. Le t-shirt sono realizzate in cotone biologico rigenerato e sono disponibili in due varianti, un’anticipazione della nuova linea artistica e filosofica del marchio che pone in primo piano il concetto di consapevolezza ambientale. I soggetti delle nuove stampe sono una dichiarazione dello stile REAMEREI. Realizzati in 3D, partono dal mito dell’Androgino di Aristofane per ridiscutere l’idea di Amanti Futuri: creature di ambigua provenienza, rivoluzionarie e immerse in un’atmosfera cyber-punk, prive di ogni etichetta, normalmente libere di vivere l’amore in libertà. Il progetto segna un punto di svolta per il brand che  vuole stimolare a costruire una realtà alternativa e fantasiosa nel quale natura e tecnologia convivono in armonia, interrogandoci sulla visione del futuro che accomuna le generazioni d’oggi.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi