Milano Design City: Spinzi

Anche quest’anno, in occasione della Milano Design City (12 – 23 aprile) l’atelier creativo Spinzi (@_spinzi_) con base a Milano ci presenta le sue novità presso lo spazio di via Regaldi 6 a Milano. Traendo ispirazione dalla ricca eredità culturale ed industriale della città, lo studio crea collezioni di arredo e interni progettati ad hoc con uno stile industriale fortemente riconoscibile, caratterizzato dal “foro”, cifra stilistica di spinzi, e dalle finiture estremamente materiche. Ogni progetto è unico e concepito su misura per il cliente, che ci impegniamo a rappresentare in ogni dettaglio, nell’obiettivo di ricrearne il lifestyle attraverso un design di qualità. Questo processo include arte, stile, arredamento, styling, abbinamento dei colori e design a 360°. Il fondatore dello studio, Tommaso Spinzi, è un designer creativo e consulente specializzato nella decorazione di interni e nella progettazione di arredo.


Anime Mirror

In Anime ci si riflette e si riflette su una superficie che è profondità. I toni caldi, avvolgenti consolano dalla sensazione di perdersi in un infinito indefinito creato da cerchi concentrici di luce. Ci si cerca e ci si trova in un gioco di luminosità che trasforma le grandezze fisiche in metafore esistenziali. Uno specchio che restituisce spaccati di quotidianità senza cadere nell’ovvio.

Credits: Pietra Studio

Fóra

Il designer italiano Tommaso Spinzi e il marchio illuminotecnico tedesco Vanory hanno unito le loro forze per creare una collezione di lampade interattive e sorprendenti che cambiano la percezione dell’illuminazione: Fóra. La collaborazione esplora il futuro dell’artigianalità e dimostra come sia possibile reimmaginare il design dell’illuminazione con pezzi sensuali per un ambiente rilassato.
Ispirate dalle forme morbide del periodo space-age, ma anche dall’aspetto grezzo e materico dei macchinari meccanici, le luci combinano la sensualità degli anni ’70 con un carattere quasi industriale, omaggio alla città di Milano.

Credits: Pietra Studio

M.E.C. Bookboard

il M.E.C. Bookboard è un piccolo ma fondamentale compagno, caratterizzato dai fori, cifra stilistica di Spinzi. Grazie alle sue ruote nascoste permette di spostare pile di libri da una parte all’altra della casa senza alcuna fatica, mentre aggiunge un tocco giocoso e maschile allo spazio.

Credits: Pietra Studio

M.E.C. Mirror

Perdersi in galassie lontane potrebbe essere più semplice di quanto si pensa, grazie all’ipnotico M.E.C. Mirror. Le sue forme geometriche sono l’esito di numerose suggestioni che arrivano dal mondo dell’auto, la fonte d’ispirazione preferita di Spinzi. Persino le macchie sul vetro dorato imitano le macchie di grasso che trasformano i vecchi motori in pezzi d’arte unici.

Credits: Pietra Studio

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi