MIT Parade – 6 artigiani del lusso per l’uomo contemporaneo

Il ruolo di un accessorio, forgiato da mani esperte, è quello di custodire, attraverso la duttilità dei metalli preziosi, idoli, celebrazioni e affermazioni di personalità. Sono simboli che varcano il concetto di stile per assumersi la responsabilità di un messaggio, uno stato d’animo, ideali, passioni più intime che ci rifiutiamo di confessare attraverso linguaggi più espliciti, ma che ci portiamo addosso in ogni istante della nostra vita.

Sono gli artigiani orafi, protagonisti del panorama contemporaneo dell’alta gioielleria, interpreti di valori estetici e culturali che influenzano lo stile del nostro tempo, attraverso forme geometriche, pesi massicci o al limite del minimalismo.

Collezioni realizzate da maestranze stimate del Made in Italy come Giovanni Raspini che dà vita a sculture vibranti di luce da definirle “argento vivo”. La ricerca di forme sempre nuove caratterizzate da un considerevole tratto materico, rende i suoi monili riconoscibili a prima vista, tra Bambù, Crocodile, catene dalla superficie animalier e riferimenti al mondo marino.
Scavate nell’argento da abili maestranze, alcune forme riescono a trasmettere nella loro immagine, il calore della fucina e il processo di lavorazione.

Simboli spirituali forgiati nell’argento che offrono protezione e danno forza al proprio credo. Ispirati alla cultura buddhista quelli della neonata collezione AC di Nove25, dall’anello tigre che infonde coraggio, all’Unalome, simbolo di un percorso che racconta paure e incertezze della vita, le sperimentazioni e i vizi, per concludersi col raggiungimento della comprensione e la consapevolezza, genesi legata alla vita composta da spirale, linea a zig-zag, linea retta e puntino, evocata attraverso la duttilità dell’argento dalle abili mani degli orafi dell’azienda milanese.

AC deve le sue iniziali ad Andrea Cerioli, influencer che ha creato questa collezione dai toni mistici insieme al brand, per condividere i valori del pensiero buddhista, un gesto intimo ed estetico per non doversene mai separare.

Dalle mani esperte di orafi italiani, nascono le collezioni GG Marmont e Interlocking G. di Gucci, in argento sterling a caratterizzati sempre dalle inconfondibili GG della maison. Anelli, collane e bracciali con catene gourmette o bold rigate e annerite per conferire ad alcuni pezzi quel carattere gotico, che fa da traino nelle tendenze che influenzano l’alta gioielleria contemporanea.

E quando si parla di passioni, non si possono chiudere gli occhi di fronte al mondo del pallone. Lo sa bene il direttore creativo di Bikkembergs Lee Wood che con la serie Geometrics riprende le forme poligonali che compongono il pallone da calcio e le trasforma in luminose maglie d’acciaio per farle brillare su anelli, bracciali e collane multisfaccettate. Con un accordo di cinque anni di licenza con la società Arkano, specializzata nella produzione di gioielli da uomo, si apre una nuova partership volta dare una conferma di eccellenza e di attenzione del brand a tutti gli aspetti del total look, e di una direzione intrapresa verso l’ampliamento di nuove licenze.

La prima linea di gioielli firmata Bikkembergs, appena presentata all’ultima fashion week milanese, è composta anche dalla linea Band, caratterizzata dal logo, celebra la sua identità molto maschile e lineare con bracciali a cinturino in quattro colori, medaglie pendenti e anelli a fascia su cui è protagonista la grafica del brand. Così come nella linea Embossed con lettere del marchio a rilievo.

Dall’appena trascorsa settimana della moda milanese, Futuroremoto dedica la sua Smash Collection allo sport come strada per ritrovare l’equilibrio e ridurre il ricorso alla violenza, uno stile di vita per l’anima in contraddizione con l’aggressività della società contemporanea. Ogni accessorio rappresenta un valore per Gianni De Benedettis che traduce l’inesauribile forza estetica del gesto atletico in piccole sculture gioiello iscritte in forme quadrangolari o circolari, un riferimento grafico per lavorare sui propri limiti e cercare di essere tutti i giorni la migliore versione di noi stessi: “Nelle competizioni da gioco, come in quelle della vita, non abbiamo nemici da combattere ma solo avversari con cui correre”. Quindici pezzi in oro o argento da personalizzare con l’applicazione di diamanti, minuziosamente progettati in 3D.

Il lingotto rappresenta la forma più pura e perfetta in cui sia mai stato presentato l’oro nei secoli di storia. Per questo motivo Lingot D’Amour lo definisce un gioiello legato al valore della verità, per la sua purezza assoluta. Nella sua collezione oro 999,9 ogni lingotto è numerato, quest’elemento costituisce l’unicità di ogni singolo gioiello della collezione realizzata interamente in Italia.

Cover image courtesy of Nove25

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi