Mobilità sostenibile: electric trips

Pasquale e Alexandra sono una coppia nella vita e nel lavoro, viaggiano alla scoperta del Bel Paese (e non solo) cercando di sensibilizzare il più possibile un passaggio verso energie rinnovabili e cercando di trasmettere la sostenibilità come stile di vita​. ​La mobilità sostenibile li ha sempre affascinati, così nel 2019 è arrivato l’acquisto della loro prima auto elettrica, solo una delle tante azioni che attuano per salvaguardare il nostro pianeta.

Come vi siete incontrati tu e Alexandra? Raccontate i vostri percorsi

Ci siamo conosciuti nel 2006 a Rimini durante una stagione di lavoro estiva in riviera romagnola. Dopo gli studi in Economia del Turismo (Pasquale) e Comunicazione (Alexandra) abbiamo avuto differenti esperienze di lavoro a Bologna. Nel 2009 pur avendo un contratto a tempo indeterminato abbiamo mollato tutto e deciso di cogliere l’opportunità di dirigere in Trentino un piccolo eco-hotel nelle Dolomiti di Brenta. Ci piace regalare emozioni agli ospiti che visitano il nostro piccolo paradiso veicolando sempre la nostra sensibilità per l’Ambiente.

Cosa significa per voi uno stile di vita sostenibile?

Per noi la sostenibilità è coerenza e soprattutto una visione consapevole e responsabile del futuro. Nei piccoli gesti quotidiani è racchiuso il segreto! Ormai alcune azioni sono alla base della vita di tutti, come la differenziazione dei rifiuti, il risparmio di acqua e l’acquisto di elettrodomestici di classe A+.

Queste le regole che cerchiamo sempre di rispettare:

1. Per la nostra alimentazione acquistiamo solo alimenti di stagione a Km zero privilegiando piccoli produttori locali e la filiera corta; abbiamo naturalmente ridotto il consumo di carne

2. Due escursioni a settimana nella natura permettono di rallentare i ritmi frenetici della vita moderna e riappropriarsi del proprio tempo.

3. A casa l’energia elettrica che utilizziamo è prodotta con energie rinnovabili al 100%.

4. Per gli spostamenti quotidiani utilizziamo la bicicletta.

Come è nato Electric Trips?

La mobilità elettrica ci ha incuriosito durante il nostro viaggio di nozze nel 2016. In tutta la California vedevamo tantissime Tesla ed al ritorno in Italia siamo ritornati con il chiodo fisso di acquistarla. Viaggiare a zero emissioni rappresenta un ulteriore step verso la coerenza. Nel 2017 abbiamo preordinato a scatola chiusa la nostra Tesla Model 3 auto 100% elettrica versando 1000 dollari di cauzione ed aspettando fiduciosi l’arrivo in Europa. Sogno realizzato a Marzo 2019. Subito dopo la consegna di “Kiki” (sappiate che ogni Tesla ha un soprannome) abbiamo creato il blog https://www.electric-trips.com/ combinando la nostra passione per i viaggi in auto 100% elettrica e la voglia di un mondo migliore. Trasmettere la nostra esperienza è importante per sensibilizzare le persone a cambiare passo e comprendere che visitare il nostro bel Paese e l’Europa in auto elettrica è possibile. Siamo il presente e non il futuro!

 I vostri ultimi viaggi, cosa vi ha particolarmente colpito e perché?

Durante i nostri viaggi abbiamo un file rouge: selezioniamo solo hotel 100% green e ci fermiamo a gustare i cibi locali in ristoranti che prediligono il Km zero e l’utilizzo di prodotti stagionali. Il nostro ultimo viaggio è stato in Abruzzo meta che abbiamo scelto non a caso! E’ stata una scoperta in tutti i sensi in quanto non ci aspettavamo il calore della gente che ci ha accolto. E’ una regione bellissima ricca di storia e paesaggi diversi (dal mare alla montagna si impiegano circa 30 minuti) ma che ha un sacco di ferite dopo il terremoto e ciò che ci ha particolarmente colpito è la grinta dei giovani che abbiamo conosciuto che decidono di rimanere nella propria regione e cambiare le regole del gioco. La nostra prossima avventura sarà su un’isola del Mediterraneo! Seguiteci su Instagram e Facebook per restare aggiornati.

3 consigli per chi affronta un viaggio con Tesla

PIANIFICATE. Guidare una Tesla rende i nostri viaggi più rilassanti ma è necessario pianificare le proprie soste. Durante lunghi tragitti utilizziamo i Supercharger ovvero le stazioni di ricarica veloci per sgranchire le gambe, gustare un buon caffè o un buon pranzo/cena e fare due chiacchiere con altri owners.

RICORDATE IL CAVO DI RICARICA e LO SMARTPHONE carico di app. Alcune zone del nostro Paese come il sud non sono particolarmente coperte da colonnine di ricarica e non tutti gli hotel sono attrezzati di wall charger. Molto sta cambiando e ricordiamo che per ricaricare la nostra auto durante la notte basta una schucko. Sullo Smartphone non dimenticate di scaricare la nostra selezione delle migliori APP per viaggiare in elettrico.

VISITATE I BORGHI. Per un turismo sostenibile e consapevole dovremmo cambiare il paradigma del nostro viaggio senza aver paura delle tappe di ricarica ma non solo in autostrada o nei grandi centri! Immaginate che le colonnine siano installate in luoghi belli degni di essere visitati: i nostri Borghi! Il passaggio e la sosta delle auto elettriche nei Comuni potrebbe diventare una vera e propria opportunità. Il nostro ultimo consiglio è rivolto agli amministratori dei piccoli borghi perché la richiesta di installazione di una colonnina potrebbe generare sicuramente ricadute positive per l’intera comunità.electric tripselectric

Cosa non può mancare nella vostra valigia?

Alexandra- Un paio di scarpe da running, rossetto e occhiali da sole, la lista dei prodotti tipici da acquistare.

Pasquale – La curiosità, un bel libro, gli adesivi di Electric-Trips.

® Riproduzione riservata

Autore

Condividi