Modobag, in aeroporto su quattro ruote si fa prima

Vi è mai capitato di trovarvi in ritardo in aeroporto e di guardare compulsivamente l’orologio più volte per controllare l’orario, mentre cercate di arrivare al gate esatto, trascinando dietro di voi valigie e bagagli a mano? Proprio in quel momento avrete quasi sicuramente desiderato di potervi muovere, per far prima, con uno scooter, un monopattino, una scopa volante. Invece siete soltanto voi, anzi: i vostri piedi e le ruote dei vostri trolley. E un volo per chissà dove, che preferireste non perdere. Una startup di Chicago ha pensato di sfruttare proprio quelle ruote per creare un bagaglio motorizzato che possa consentire di muoversi molto più rapidamente in aeroporto o dove più preferite; basta mettersi a cavalcioni sopra, far partire il “mezzo”, se così possiamo chiamarlo, e guidarlo grazie alla maniglia allungabile.
Per Modobag, che raggiunge una velocità di 12 chilometri orari, è stata aperta una raccolta fondi sul sito di crowdfunding Indiegogo, dove ha superato i 400mila dollari. Un risultato sicuramente d’impatto e molto importante per l’azienda che l’ha progettata: “Utilizziamo una nuova tipologia di batteria a litio – spiega il fondatore Kevin O’Donnell – che consente di caricasi all’80% in 15 minuti (ed è completa in meno di un’ora, ndr). Ed è super sicura, molto più di quella della maggior parte dei computer portatili. Sono questi i due aspetti su cui ci siamo concentrati: la sicurezza e la batteria”. L’idea è venuta a O’Donnell nel modo più naturale possibile: osservando i suoi bambini. Che un giorno, in aeroporto, si sono messi a cavalcioni sulla sua valigia. Una volta raggiunta la destinazione, Kevin ha chiamato il suo compagno universitario, nonché motociclista, Boyd, ed è stato in quel momento che il progetto Modobag ha iniziato a prendere forma.
Il loro obiettivo? Cambiare il modo in cui il mondo viaggia. Il bagaglio smart non serve solo a muoversi più comodamente: per esempio, può aiutare anche coloro che si trovano con la batteria del cellulare ad un livello basso. Grazie alle sue due porte usb, è infatti in grado di ricaricare due dispositivi alla volta.
A disposizione dei suoi utenti vi è anche un’applicazione (sia per iOS che per Android), che include un anno di monitoraggio illimitato e che consente di utilizzare il GPRS-GSM di localizzazione con cui potrete sapere sempre dove si trova Modobag e tutto ciò che avete inserito al suo interno, grazie ad allarmi di prossimità.
“Una volta che Modobag è diventata la tua compagno di viaggio, la tua vita non sarà più la stessa – si legge sulla campagna sul sito Indiegogo – Ora avrete spostamenti più brevi, saprete dove sono i vostri effetti personali,avrete il telefono sempre completamente carico, e non suderete (letteralmente) per prendere un volo! Modobag è in grado di risolvere questi problemi che portano ad una esperienza di viaggio orribile”.
La data di lancio? A breve, brevissimo: tra gennaio e febbraio 2017.

modobag.com

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata