Nodo cravatta: i nodi più famosi e come farli

Il nodo alla cravatta è una cosa che ogni uomo dovrebbe saper fare, soprattutto se single o se vive da solo, ma sembrerebbe essere per molti uomini difficile da imparare. Niente paura amici, qui vi indichiamo i quattro nodi più famosi e come farli, poiché il nodo cravatta può essere simbolo di eleganza e mettere in risalto la figura stessa, ma se fatto male potrebbe essere sinonimo di trascuratezza.

Nodo cravatta: i più famosi

Cominciamo col dire che il nodo cravatta va fatto anche in base al tipo di cravatta che si sceglie di indossare, poiché il nodo stesso dipende dal tessuto, dalla larghezza della cravatta stessa e dalla consistenza degli interni.

Si potrebbero elencare un’infinità di nodo cravatta da poter fare ma in questa sede vi facciamo presenti i 3 più famosi:

  • Nodo windsor destinato alle occasioni speciali ideali per le cravatte lunghe,
  • Semplice ideale a quasi tutte le occasioni e idoneo per quasi tutti i tipi di cravatta oltre ad essere il più moderno e giovale fra tutti,
  • Nodo cravatta farfallino ovvero il cosiddetto papillon, ideale con una camicia bianca e uno smoking nero, va realizzato con una cravatta molto corta e prende il nome dal fatto appunto di assomigliare ad una farfalla.

Come fare il nodo cravatta

Ora vi spieghiamo come fare i nodi di cui vi abbiamo parlato sopra

Nodo semplice

Il nodo semplice si esegue chiudendo gli ultimi due bottini della camicia e sollevando il colletto. Ora si prende la cravatta e la si fa passare intorno al colletto, tenendo la gamba incrociata sulla gambetta.

Ora fate passare la gamba sotto la gambetta e riportate in avanti. Con la mano destra si fa scivolare la gamba sotto la cravatta in prossimità del collo. Ora sotto la cravatta si avrete la gamba e un anello che si è formato grazie ai passaggi precedenti.

Il nodo cravatta è pronto ma la gambetta va nascosta, abbassato il colletto della camicia e stretto il nodo. Ora il vostro nodo cravatta è perfetto.

Nodo Windsor

Il nodo windsor va eseguito incrociandoo la gamba sulla gambetta e tenendo fermo l’incrocio, così potete formare un anello.

Passate la gamba sotto la cravatta portandolo dal lato opposto e passando sotto l’incrocio creato. Avrete così realizzato un secondo anello. Ora dovete portare la gamba sotto la cravatta e ripiegarla intorno in senso orizzontale. Eseguite lo stesso movimento ma in senso verticale.

Se si sono realizzate delle pieghe nei movimenti, per realizzare il nodo cravatta dovrete eliminarle e ora potete stringere il nodo

Nodo Papillon

Il papillon va realizzato alzando il colletto della camicia e posizionando la cravatta in modo asimmetrico, un lato dovrà essere più basso rispetto all’altro.

Ora passate l’ala della cravatta più lunga su quella più corta e fatela uscire dall’alto. L’ala in basso dovrà essere piegata in orizzontale permettendo così all’altra ala di scendere anteriormente.

Ora dovrete far risalire la parte più lunga e passarla sotto l’ala piegata prima. Ora dovrete solo tirare le estremità delle ali e sistemare il nodo farfallino.

Autore

Condividi