Occhiali, ispirazioni retrò

- Advertisement -

Può essere uno degli accessori più esclusivi del guardaroba maschile, spesso frutto di un’accurata ricerca e complemento di elevata raffinatezza per il viso e per l’intero outfit. L’eleganza è uno degli aspetti che ci consentono di avere successo nell’intrecciato gioco delle parti.

Le lenti perfettamente tonde regalano al viso un’affascinante allure da intellettuale, non a caso sono passati alla storia come i classici occhiali di John Lennon o dei volti più accattivanti di Hollywood come Johnny Depp.

In Italia fanno la loro prima comparsa grazie ai vetrai veneziani del 1200, noti per le loro capacità di rendere convesso il cristallo di rocca che in tale forma si rivelò utile come lente d’ingrandimento, chiamate all’epoca “roidi da ogli” (lenti rotonde per gli occhi). I primi ad essere portati sul viso, un paio di secoli dopo, avevano preziose montature in corno, cuoio, tartaruga o fanone di balena. Per fortuna col tempo sono state create montature di altissima manifattura in metallo (anche pregiato come oro e argento) e acetato, senza dover ricorrere allo sfruttamento di qualsiasi specie animale.

Creati da abili mani di artigiani, leggeri e stondato, con ponte ricurvo o alcuni rivisitati in titanio satinato o in acetato spesso, sfumato multicolor in una chiave di lettura contemporanea, alcuni esemplari riproducono fedelmente l’astina ricurva dietro l’orecchio.

®Riproduzione riservata

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi