TURISTI NON PER CASO: 14 MUSEI MONOTEMATICI IN GIRO PER IL MONDO

Photo Credit: Underwater Museum, Cancun

1) Agorà della Scherma, Busto Arsizio
Più che un museo, è un vero e proprio centro di cultura dedicato allo sport più elegante per eccellenza – Scherma. Racconta tramite una ricchissima collezione di stampe antiche, sciabole, fioretti e vasta iconografia la storia di questo sport dall’antichità ai nostri giorni.
“Must visit” per capire perché la spada è il simbolo antichissimo del potere e della giustizia, terrena e divina; per scoprire le regole dei duelli ed imparare a puntare al futuro.

2) Gelato Museum Carpigiani, Bologna
Il Museo è dedicato alla storia, cultura e tecnologia di questa delizia gastronomica dalle sue lontanissime origini fino alle modernissime macchine dei nostri giorni. Se siete fortunati, la visita si concluderà con una generosa sessione di degustazione nel “Gelato University” dove ristoratori provenienti da tutto il mondo vengono ad imparare l’Arte Gelataria.
“Must visit” per vivere almeno una volta nella vita questa esperienza a dir poco deliziosa

3) Museo dell’ombrello e del Parasole, Gignese
Il Museo da tutti i tempi. Qua l’ombrello aperto non porta sfortuna, anzi.
Il museo ti racconta la storia di questo oggetto dalle sue origini ad oggi con particolare attenzione anche ai materiali usati, alle tecnologie per la loro costruzione e all’evoluzione della moda.
“Must visit” perche è una passeggiata nel tempo che ti arricchisce con la sua affascinante storia.

4) Museo della Merda, Piacenza
Un museo decisamente poco elegante nel suo nome. Un museo che racconta la storia di un progetto ecologico d’avanguardia abbinato ad un percorso d’arte contemporanea: una scelta volutamente provocatoria, ma sostanzialmente esplicativa per comprendere il senso di un’idea che unisce tradizione e innovazione, arte e tecnologia.
“Must visit” per scoprire qualcosa in più su questa novità piuttosto bizzarra.

5) Ecomuseo delle Grigne, Esino Lario
Si trova nel paesino che a giugno del 2016 ospiterà il Convegno Mondiale della Wikipedia: Wikimania Esino Lario 2016. Paesino idilliaco, dove il tempo sembra di essersi fermato tra le stradine strette e case in pietra ed ogni momento della giornata si vive ancora a suon di campana.
L’Ecomuseo delle Grigne valorizza il rapporto tra l’uomo e la montagna e racconta tramite reperti archeologici la storia di questa montagna severa di nome Grigna.
“Must visit” per scoprire che qui una volta c’era il mare e perché anche Leonardo Da Vinci è stato attirato da queste montagne.

6) Underwater Museum, Cancun
Per visitare questo museo meraviglioso bisogna saper nuotare come minimo in apnea. Si trova nella Riviera dei Maya e si raggiunge a nuoto facendo immersioni, snorkeling, scuba diving. E’ un paradiso dei divers e non solo, ma anche degli amanti dell’arte contemporanea.
Più di 500 sculture sono state adagiate sul fondo di uno dei più bei mari del mondo, al largo delle coste messicane, e sono ormai parte integrante del parco subacqueo: le statue, infatti, sono di un materiale particolare, che attira la diffusione del corallo e della fauna marina.
“Must visit” perché sarà un’esperienza indimenticabile.

7) Museum of broken relationships, Zagabria
Un museo originale e davvero unico al mondo. Il museo dei rapporti finiti: sembra un po’ triste, ma ha il suo perché: per qualcuno può essere come una pastiglia contro quel rancore che ti rimane alla fine di una relazione. La sua collezione è costituita da oggetti, di ogni natura, donati dalle persone nel corso degli anni. Ci sono numerose sezioni che rispecchiano i diversi tipi di relazione, da quelle lunghe e intense a quelle più brevi e leggere.
“Must visit” perché ognuno di noi ha avuto una storia finita…

8) Museo dei Topi “Myshgorod”, Mishkin, Russia
Nella piccola città russa di nome Mishkin, che deve il proprio nome al topolino che si mise a correre sul volto di un antico principe: l’animale iniziò a zampettare sul viso del reale salvandolo da un morso di serpente, c’è un museo, unico al mondo, dedicato solo ed esclusivamente al … topo. E’ diventato uno degli esempi più sorprendenti di come un piccolo paesino sperduto è diventato un’attrattiva turistica per tutti i gusti. Il tema del topolino circonda qualsiasi cosa in questa cittadina.
“Must visit” perché è speciale, una specie di Disneyland tutto russo.

 9) Musèe de la Chasse et de la Natur, Paris
A Parigi, dove i Musei non mancano, ecco un insolito itinerario: Il Museo della Caccia. Contiene le armi, le stampe, ceramiche, mobili e vari oggetti d’arte dedicati ad una passione maschile, la caccia.
“Must visit” perché è in bilico tra un salone di alta borghesia francese e una wunderkammer.

10) Museum of Witchcraft, Boscastle
Museo delle Streghe: il mio PC ha bloccato il sito dicendo che è dannoso per il sistema operativo…eh certo, si tratta di streghe. Un luogo ricco di reperti che raccontano nel profondo la tradizione magica inglese ma anche del resto d’Europa.
“Must visit” per chi vuole scoprire cos’è la vera stregoneria e fare almeno una volta nella vita un giretto sulla scopa volante.

11) Museo di Sherlock Holmes, Londra
Un museo affascinante, visitarlo è come immergersi nelle pagine dei libri di Arthur Conan Doyle e rivivere le avventure di Sherlock Holmes. E chissà se riuscirete a risolvere qualche caso per dire: “Elementare, Watson!”
“Must visit” per conoscere meglio il vero Gentleman, l’icona del passato.

12) National Leprechaun Museum, Dublino
Un museo divertente ed istruttivo che ti racconta in un modo gioioso tutto quello che c’e da sapere sulla mitologia irlandese: fate, lepricani, pentole piene d’oro e arcobaleni. Per un attimo puoi guardare il mondo con i loro occhi e le loro fattezze.
“Must visit” se siete ancora un po’ bambini e volete vivere la giornata tipica di un folletto: simpatico e dispettoso.

13) Il Museo dell’Unione Sovietica, Mosca
Il labirinto interattivo “Back to the USSR” ti fa vivere l’atmosfera della Grande Russia Sovietica. Farete un giro nel tipico appartamento comunale dove vivevano a volte anche 10 famiglie con una cucina in comune. Per uscirne fuori dovrete rispondere a qualche domanda del passato sovietico. Diversamente…”Wellcome back to the USSR”. Per me è stato un tuffo nel passato, e per voi?
“Must visit” per capire al meglio la Madre Russia.

Non vi viene voglia di visitarli tutti?

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata